Wicked Bay

Review Party: “L’inizio della mia fine” di L. A. Cotton, edito Hope Edizioni

Titolo: L’INIZIO DELLA MIA FINE

Autore: L. A. COTTON

Casa Editrice: HOPE EDIZIONI

Serie: WICKED BAY #1

Genere: ROMANCE, NEW ADULT

Data di uscita: 3 NOVEMBRE 2020

Cover: Angelice

Trama

Wicked Bay. Stati Uniti d’America.

Eloise “Lois” Stone sapeva che il trasferimento a Wicked Bay avrebbe reso le cose difficili. Lasciare la piccola contea inglese in cui era cresciuta, i ricordi e buona parte della sua vita non era certo facile, soprattutto considerando le prove a cui era stata sottoposta nell’anno appena trascorso.

Non aveva tuttavia preso in considerazione la possibilità di ritrovarsi faccia a faccia con il ragazzo che, una notte dell’estate precedente, durante la sua vacanza di famiglia a Wicked Bay, l’aveva trascinata nel suo mondo, facendole provare delle emozioni sconosciute.

Maverick Prince, il Principe della scuola, la star della squadra di basket, il ragazzo di cui tutte bramano l’attenzione, si comporta però come se non la conoscesse e, da perfetto stronzo, la tratta come se fosse una fastidiosa sorella minore che è costretto a tenere d’occhio. Lui sembrerebbe intenzionato a ignorarla, a tenerla a distanza, a trattarla come se non esistesse. Almeno, il più delle volte.

Lois ha una sola certezza: Maverick non è pericoloso solo per la sua sanità mentale, ma lo è prima di tutto per il suo cuore.

Il trasferimento a Wicked Bay non è il suo problema più grande e, quando si troverà in balia degli eventi, capirà che quello era solo… l’inizio della sua fine.

Recensione

Hey readers, che ne dite di trasferirci a Wicked Bay e conoscere la storia di Eloise e Maverick?

Eloise, Lois per la sua famiglia, a diciassette anni e dopo aver perso tutto si trasferisce con il padre a Wicked Bay, nella casa di suo zio. C’era stata solo una volta, l’estate precedente, ma ora è tutto diverso. Non ha nessuna voglia di sentirsi parte di una “famiglia” che non conosce nemmeno e che ha già la sua buona dose di problemi.
Quello che non si sarebbe mai immaginata però, è che il ragazzo che l’estate precedente le aveva fatto battere il cuore come non mai, si ritrovasse nella sua stessa casa.

"Giocava con il mio corpo come fosse uno strumento nelle sue mani, riportandomi in vita e facendomi volare. Era la mia droga. Bramavo quello sballo. La fuga. Volevo perdermi in lui e non tornare mai più indietro."

Maverick Prince è il figliastro di suo zio. Tutto in lui trasuda fama e potere, avvolti da una buona dose di stronzaggine. Non è per niente il ragazzo dolce dell’anno prima. È diventato una maschera, che tratta male chiunque ed è pronto a fare a botte in ogni momento.

"«Non potrai stare con nessun altro dopo, lo sai vero? Sono un egoista bastardo, London. Non posso tenerti per me, ma non voglio nemmeno che ti abbia qualcun altro.»"

L’intento di entrambi è quello di ignorarsi, fingere che l’altro non esistesse. Ma è impossibile evitare gli sguardi di Maverick, così come la sua presenza e la sua smisurata e illegale bellezza. E lui non riuscirà a stare lontano da Lois mentre qualcun altro le gira intorno.

"Le sue parti danneggiate richiamavano le mie. Riconoscevano che dentro di lui qualcosa si era spezzato e gravitavano nella sua direzione. Non volevo. Desideravo solo dimenticare tutto di lui."

Sono due anime distrutte e allo sbaraglio, ma sembra che solo insieme riescano a trovare il loro posto.
Ma tutto quello è sbagliato e sarà solo l’inizio della fine..

Il Mio Pensiero

Leggere questa storia è stato molto intrigante. Ci ritroviamo davanti a due ragazzi, interiormente distrutti, che si sono creati una facciata per non dover dare spiegazioni.
Lois si ritroverà a ricominciare la sua vita da zero, in un posto sconosciuto e con gente che non ha mai visto. Lei è spezzata, vuota, delusa e le cose a Wicked Bay non andranno tanto meglio. Niente è semplice e abbandonarsi a vecchie abitudini sarebbe molto più facile. Dimenticarsi di ciò che ha perso, del dolore. Dimenticarsi di quel posto che sembra avere sempre più segreti. Dimenticarsi di Maverick Prince, arrogante e saccente che non fa altro che irritarla. Prima la evita, poi se lo ritrova alle spalle; non le parla per giorni e poi le va in soccorso. Lui che è tutto quello che un ragazzo vorrebbe essere e tutto ciò che una ragazza vorrebbe avere. Sexy, bello da mozzare il fiato, magnetico, ricco e popolare.
Dovrebbe stare alla larga da lui eppure, sotto tutta quella rabbia, Lois nota che Maverick porta le sue stesse cicatrici. Non dovrebbe, eppure è sempre nei suoi pensieri e basta uno sguardo o uno sfioramento casuale, per far accendere in lei dei desideri sbagliati. Troppo sbagliati.
Ma loro sono due pezzi di un puzzle che coincidono alla perfezione. Le ferite di uno si mescolano con quelle dell’altro. E per quanto non vogliano, i ricordi dell’estate precedente si insinuano in loro, riportando alla mente ciò che hanno provato. Ma questo basterà per evitare la collisione?

La verità è che quando c’è qualcuno che capisce i tuoi momenti più bui, qualcuno che riesce a vedere in te quel buono anche quando non hai più, qualcuno che, nonostante tu non faccia altro che allontanare, lo trovi sempre presente quando ne hai più bisogno, allora non hai alternativa se non lasciarti andare. Perché, per quanto combatterai i tuoi sentimenti, non faranno altro che aumentare fino a portarti ad esplodere.

I protagonisti verranno affiancati da tanti altri personaggi e, il bello della Cotton, è che ti porta a volerne sapere sempre di più, su tutti, anche sugli antagonisti, desiderando che la lettura non finisse mai.
Questo libro ti spinge a capire come una persona possa cambiare in base alle circostanze; Lois ha dimostrato di essere cresciuta e maturata, oserei dire anche più di suo padre. Ha tenuto testa a chiunque e non si è fatta schiacciare.

La storia è narrata in prima persona solo dal punto di vista di Lois e, per quanto questa scelta non sempre mi convinca, questa volta non mi è dispiaciuta. Se all’inizio credevo di essere confusa, mi sono dovuta ricredere, perché l’autrice ha fatto in modo che il lettore restasse con le giuste domande da spingerlo a finire il libro. Il romanzo si divora in poco tempo, con uno stile fluido e corretto. Non vedo l’ora di leggere il secondo , per scoprire qualche segreto in più sugli Stone-Prince e su tutti gli altri. Oramai sono dipendente dalla scrittura della Cotton e tutto ciò che posso dirvi è:

"Welcome to Wicked Bay"

Ringrazio di cuore la Hope Edizioni per avermi omaggiata con la copia del libro e avermi permesso di leggere la storia in anteprima.

Noi ci vediamo presto!
*Teresina*

Read more