Self Publishing

Review Party: “La Sindrome di Didone” di Christina Mikaelson

Titolo: La Sindrome di Didone: Tracotanza Vol.1 (primo di una Trilogia non autoconclusiva)

Autrice: Christina Mikaelson

Casa editrice: Self-publishing

Genere: Young Adult, Romance

Pagine: 413

Prezzo: Ebook: 2,99€ / Cartaceo: 14,90 €

Data di uscita: 26 ottobre 2020

Non Autonclusivo.

Trama

Roma 2006.

Cosa faresti se dovessi fingere di essere fidanzata col ragazzo che odi per conquistare quello che ti piace?
Caterina Farnesi frequenta l’ultimo anno del liceo classico. È una ragazza spigolosa, saccente e altezzosa che non vuol perdere tempo dietro ai ragazzi o ad altro che potrebbe distoglierla dal suo adorato studio. Purtroppo ha una cotta per il suo migliore amico Leonardo, a sua volta fidanzato con Beatrice, compagna di banco di Caterina.
Una mattina, Cat scopre un segreto scottante sul ragazzo che odia: il popolarissimo e irriverente rappresentante d’Istituto Adriano Greco. Lui è tutto ciò che lei detesta e approfitterà di questa occasione per ricattarlo e chiedergli di fingersi il suo ragazzo per fare ingelosire Leonardo. Ma cosa succederebbe se la finzione si mischiasse con la realtà e Caterina si rendesse conto che Adriano non è così terribile come credeva?

Recensione

Ben tornati readers!
Oggi cominceremo a conoscere i protagonisti di questa nuova trilogia non autoconclusiva.

"Chi si sarebbe mai innamorato di qualcuno convinto di non stare bene con l’amore addosso o che questo sentimento lo rendesse patetico?"

Caterina, o Cat come la chiamano gli amici, è all’ultimo anno di liceo. Per lei niente è più importante dello studio, soprattutto se si parla di materie come il greco e il latino. Non ne vuole sapere niente dei ragazzi o di qualsiasi altra cosa che non riguardi lo studio.
Peccato però che ha una mega cotta per il suo migliore amico, Leonardo, che è fidanzato con Beatrice, compagna di banco di Cat.

"Le persone più dure sono anche le più fragili. Le persone che non hanno bisogno di nessuno sono quelle che desiderano essere abbracciate di più."

Quando Cat, per sbaglio, scopre un segreto di Adriano, il rappresentante d’istituto che odia profondamente, lo comincerà a ricattare per fingere di essere il suo ragazzo.
Adriano e Leo si odiano, quindi quale ragazzo sarebbe più opportuno per tutto questo?

"Che significa che della registrazione non ti importa niente? «Può significare solo due cose: ti bacio e ti sbatto contro questo muro per farti capire che non stavo fingendo oppure ti do uno schiaffo. E, a dispetto di quello che pensi, io non picchio le donne, quindi vai per esclusione.»"

Ma non ci vuole molto per mescolare realtà e finzione, e i sentimenti sono una cosa strana da capire…
E quando Adriano dimostrerà che non è come tutti si aspettano, come reagirà Cat?

Il Mio Pensiero

Ho trovato questo libro interessante, su più aspetti. Un libro che ti fa dare uno sguardo al passato, tra i trilli di MSN e la mentalità troppo ristretta che, ahimè, regna ancora oggi, trattando vari argomenti, come l’omosessualità, il giudizio delle persone e il desiderio di smentire quello che pensano.
Cat è una ragazza che si è creata dei muri intorno a lei, per paura di soffrire. Eppure il desiderio che prova verso Leo la sprona a mettersi in gioco. Perché non può credere che anche lui la guardi con gli stessi occhi degli altri. Per questo “ricatterà” Adriano, un ragazzo che dietro alla sua popolarità e la sua sfrontatezza, nasconde molte cose.
Insieme questi due sono esplosione, puro sentimento, un fuoco che arde. Vedremo Caterina cambiare stando vicina ad Adriano, si sentirà desiderata e bella e, nonostante lui è la persona più sbagliata per farlo, si lascerà andare quando è con lui.
Fingere una relazione con la persona che Cat odia è davvero difficile, ma quando comincia a intravedere un po’ del vero Adriano, qualcosa cambia. E nel frattempo, l’amicizia con Leo arriva agli sgoccioli…

Nella storia, possiamo vedere come le persone siano sempre pronte a giudicare senza nemmeno prendersi la briga di conoscere qualcuno. “Studia sempre, è una suora” , “Non esce con nessun ragazzo, allora le piacciono le ragazze”, “Parla con il più popolare della scuola, è proprio una poco di buono” … questi sono solo esempi di ciò che realmente possiamo ascoltare ogni giorno. La gente non si sofferma mai sui particolari, giudica guardando solo quello che tu vuoi lasciar vedere. Nessuno fa caso agli occhi, per accertarsi che non mentano. Nessuno fa caso a quei sorrisi falsi. Tutti giudicano, ma nessuno che sappia realmente chi tu sia.

Devo dire che poche volte ho letto di un libro così meravigliosamente contorto. Mi ha colpito il modo in cui l’autrice è riuscita a far parlare non solo i protagonisti, ma anche le altre persone intorno, come se ogni storia fosse importante, come se volesse far capire che ci sono diverse situazioni che portano ad uno scopo, ad una fine.
Mi è piaciuto che tutti si sono guardati dentro di loro, si sono auto-analizzati, scoprendo qualcosa di nuovo giorno per giorno.
Ho adorato la famiglia di Cat e suo padre, come non ridere?
È solo il primo volume di una trilogia, quindi molte cose sono tenute ancora all’oscuro e questo non fa che aumentare la curiosità del lettore. I protagonisti sono ben descritti, come i luoghi e le situazioni. È narrato in terza persona e, come ho detto prima, viene data a più persone la possibilità di far capire il loro punto di vista.

Ringrazio Christina per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro in anteprima. Aspetto trepidante il prossimo libro (ti prego Christina abbi pietà di me) per cominciare a scogliere qualche nodo.


Noi ci vediamo presto!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Never Hurt Me Again” di Eva Lane

Titolo: NEVER HURT ME AGAIN

Autore: EVA LANE

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: ROMANZI ROSA

Prezzo: Ebook € 2,99

Pagine: 350

Finale: NON AUTOCONCLUSIVO

Trama

Phoebe Jennings, innamorata sin dagli anni del liceo, di Mattew Johnes, quarterback della squadra di football, ha deciso durante l’estate, di dare una svolta alla sua vita.
Un nutrizionista che la aiuti a dimagrire, un dentista che la liberi da quell’apparecchio infernale e faccia risplendere il suo bellissimo sorriso, un buon dermatologo e tanta, tanta palestra.
Ma, il primo giorno di università quando crede di essersi liberata dalla sua ossessione ed avere il controllo sulle proprie emozioni, Matt si ripresenta in tutta la sua affascinante e prorompente bellezza. Enigmatico, algido e strafottente, concederà a Phoebe di irrompere nella sua vita e soprattutto, nella sua anima oscura, dove albergano innumerevoli ombre del passato?

Recensione

Cari readers,
oggi vi parlerò della storia tra Phoebe e Matthew.

Phoebe è dal primo giorno di liceo che posa i suoi occhi su Matthew Johnes, il quarterback della squadra di football. Essendo però quella che si definisce “sfigata”, non ha mai avuto una chance con lui, abituato alle ragazze belle che gli si buttano ai piedi. All’ultimo anno di liceo, Phe decide di confessargli i suoi sentimenti tramite una lettera, ma verrà solo derisa.

"Lui è tutti i peccati capitali: è la superbia perché si mostra superiore a ogni cosa, con la forza. È l'invidia perché ogni suo coetaneo vorrebbe essere al suo posto. È la lussuria, per il suo smoderato appetito carnale. È accidia, non si cura delle anime che prende per poi gettarle. È ira, quando lo fissi negli occhi pieni di odio, carichi di risentimento."

Decisa a mettere un punto a tutto, Phe si iscrive in palestra, finalmente toglie l’apparecchio e crede di essersi liberata anche di Matt.
Peccato però, che se lo ritrova davanti il primo giorno di college e lui la riconosce subito.

Matthew Johnes è uno stronzo perfetto. Non si interessa di nessuno, cambia più donne al giorno e l’unica cosa che lo fa sentire soddisfatto e gli fa spegnere il cervello è il sesso. Con le sue regole. Con i suoi ritmi.

"Sorride, un sorriso pericoloso e allo stesso tempo sexy, può un sorriso essere demoniaco e angelico allo stesso tempo? Ma questo è Matt e io non lo cambierei per nulla al mondo, adesso in questo momento non cambierei nulla."

Matt ha solo bisogno di mettere a tacere i pensieri e di scacciare i suoi demoni, ma ad un certo punto diventa impossibile. Nessuno riesce più a calmarlo, tranne Phe, il suo unicorno. La ragazza che ha una cotta per lui da sempre, dolce e sentimentale. L’unica che non dovrebbe mai entrare nella sua vita.

Eppure nessuno dei due riesce a stare alla larga. Si cercano, si desiderano. Hanno bisogno l’uno dell’altro.
Ma i demoni di Matt non sono lontani. Sarà capace di sopportarli anche Phoebe?

Il Mio Pensiero

Una storia che ha lasciato il segno, indubbiamente.
Parto dicendo che il libro ha il finale aperto! Quindi vedremo come andranno le cose.
Passiamo ai protagonisti: Phoebe, una ragazza un po’ insicura, che ha cambiato se stessa e il suo corpo che non riusciva ad accettare. L’unica cosa che non riesce a cambiare, sono i sentimenti verso un certo ragazzo strafottente che la deride solamente.
Matt, invece, che dire.. Matt è una maschera che cammina. Nessuno sa niente di quello che nasconde sotto la facciata da bad boy. Le ragazze che vogliono usarlo per qualche ora sono tante e lui ha bisogno solo di questo. Ha bisogno di svuotare la sua mente, di mettere a tacere i ricordi. Ma l’unica cosa che riesce ad alleviare i suoi dolori, è la pace e la tranquillità di Phoebe.

Quanto riesce a segnarci il passato? Troppo.
Credo che, il messaggio che mi è arrivato da questo primo romanzo, sia proprio questo. Le cicatrici che lascia il passato sono invisibili ma sanguinano più di una ferita aperta. È facile nascondersi dietro un “va tutto bene”, indossare una maschera. Diventare un’altra persona, fredda e distaccata. Perciò, credo di poter affermare che il passato può ferirci così tanto da distruggerci. E se non siamo in grado di affrontarlo, allora è bene affidarci a qualcuno. Qualcuno che sappia osservarci con occhi diversi dagli altri. Qualcuno con cui il tumulto interiore si placa.

In questo libro c’è il grido di aiuto di un ragazzo ferito, umiliato, abusato. Un grido silenzioso che nessuno riesce a capire. E poi c’è la ragazza che ci metterà tutta se stessa affinché quel ragazzo si possa riprendere.
Sarò sincera, alcune decisioni della protagonista le avrei cambiate e mi sarei fatta rispettare un po’ di più. Ma la storia mi ha coinvolto davvero molto.
La scrittura non è per tutti. Bisogna capire il romanzo, altrimenti la si potrebbe reputare “volgare”. Ma ogni cosa è stata inserita al posto giusto per esprimere i pensieri dei protagonisti, nel bene e nel male. Il pov alternato permette inoltre, di capire entrambi i ragazzi.
Si devono ancora scoprire tante cose, ci sono tante domande in sospeso, e non vedo l’ora di leggere il secondo per completare il mio quadro.

Ringrazio infinitamente Eva Lane, per avermi dato l’opportunità di leggere il suo romanzo in anteprima e spero quanto prima di rincontrare Phoebe e Matt.

Noi ci vediamo alla prossima recensione! Baci!!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Ti aspettavo” di Karen Morgan

Titolo: TI ASPETTAVO

Autore: KAREN MORGAN

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Data di pubblicazione: 21 SETTEMBRE 2020

Prezzo ebook: 0,99€ Disponibile in Kindle Unlimited

Trama

Un matrimonio.
Una famiglia.
L’amore.
Se si sommano questi tre elementi si pensa alla realizzazione di un sogno, finché non viene letteralmente spazzato via.
Ed è quello che è successo a me, Sarah Dudley.
Ho dovuto ricominciare da capo e quando pensavo di aver chiuso per sempre con l’amore, ho incontrato lui: Robert Garcia.
Trent’anni.
Sexy.
Affascinante e… scontroso.
I suoi occhi chiari rapiscono e nascondono molto di più.
Quel di più che mi ha cambiato la vita…

Recensione

Ben ritrovati readers,
oggi andiamo a scoprire la storia di Sarah e Robert.

Sarah, poco prima del matrimonio, scopre che il suo fidanzato la tradisce.
Per lasciarsi tutto alle spalle, decide di trasferirsi a Richmond Hill, in Georgia. Riesce a trovare una casa da dividere con una meravigliosa coinquilina, Meg, con cui va d’accordo fin da subito e cerca di trovare un lavoro. Purtroppo i primi due colloqui non vanno benissimo ma, passando davanti ad un bar, nota il cartello “Cercasi personale” e decide di provarci.

"In cuor mio, sapevo un giorno di ritrovare la serenità, ma al contempo avevo il terrore di riprovare a viverla. L'avevo persa improvvisamente e in un modo davvero squallido, non avevo più fiducia nelle relazioni e nell'amore."

Il gestore di quel bar è Robert Garcia, un uomo sexy e affascinante ma in lotta con il mondo, che non è ben visto dal paese per via del suo matrimonio fallito. Girano tante, troppe voci su di lui e nessuno si è mai preoccupato di accertarsi se fossero vere o meno.
Ma a lui non interessa più di nessuno, se non del suo meraviglioso bambino di sette anni, Dennis.

Tra Robert e Sarah c’era già stato un incontro, o meglio uno scontro, la mattina, quando lei, in tutta fretta, lo aveva quasi investito.
Lui all’inizio tiene molto alla larga Sarah, che però, imparando a vedere dietro le apparenze e le chiacchiere delle persone, non si arrende e cerca di dargli una mano.

"Mi prese la mano e mi fece volteggiare, per poi accogliermi nuovamente tra le sue braccia.
«Vedi, nonostante quello che le persone stanno dicendo, in questo momento, con te vicino, è tutto perfettamente in ordine.»"

Sarah si è trasferita per ricominciare la sua vita e non si aspettava di certo di essere travolta dall’uragano di Robert, mentre lui non ha più alcun interesse, se non la felicità di suo figlio, anche a costo di perdere la sua.
Ma stare lontani da qualcuno che capisce i lati più nascosti di te è impossibile. Loro sono come due calamite, come le falene e la luce.
Eppure, Jessica, l’ex moglie di Robert, non ha ancora finito di rovinare la vita di quell’uomo e non risparmierà alcun colpo.

"«[..] Tienimi sempre con te, anche quando la tempesta si alzerà. Tutti ci giudicano, ma non ci conoscono. Ci guardano, ma non vedono quello che siamo realmente. Lasciamoli parlare e guardare, è l'unica cosa che possono fare. Non ci divideranno mai.» Cazzo se l'amavo. L'amavo da impazzire."

Quante volte può essere spezzato un cuore non ancora guarito?

Il Mio Pensiero

Questo libro è stato a dir poco meraviglioso. Un amore travolgente e passionale, che non dovrebbe nascere eppure esiste già.
Partiamo dai personaggi: Sarah, con una forza infinita, si riprende la sua vita e rischia di nuovo tutto per un uomo molto complicato. Lei è dolcezza, è comprensione, è tutto ciò di cui Robert ha bisogno. E lui, beh, si porta sulle spalle il peso del giudizio di chiunque, si è chiuso in se stesso e non cerca nemmeno di essere simpatico con le persone. Tranne che con suo figlio, il centro del suo mondo, l’unico a strappargli un sorriso e l’unico per il quale si giocherebbe anche il suo cuore. Un bambino dolce e molto intelligente, che ama suo padre e vuole vederlo sorridere.
Tra i due ragazzi non può esserci niente, sono entrambi scottati e, mentre Sarah sta riprendendo in mano la sua vita per ricominciare, Robert non riesce a raccogliere nemmeno i cocci di ciò che gli è restato. Sono troppo incasinati, eppure troppo simili. Perché solo Sarah riesce a leggere dietro la sua arroganza, solo lei riesce a vedere quel barlume di dolcezza e amore che gli è rimasto. E quando se ne rendono conto, l’attrazione tra i due sarà impetuosa e innegabile.

Tra i personaggi secondari c’è Meg, che ho adorato fin dal primo incontro, che si è dimostrata essere un’amica fantastica, spronando Sarah e aiutando i due ragazzi. C’è anche Jessica, una donna manipolatrice, dispotica e pazza, anche se sarei ben felice di aggiungere altro.

Nel romanzo, prevale molto il giudizio delle persone. Come se gli altri dovessero avere sempre l’ultima parola nella nostra vita. Come se la nostra felicità dovesse passare prima tra le mani degli altri e poi, quando arriva a noi, è tutta modificata in base alle loro preferenze. Poco importa quello che pensiamo noi. Ci chiudiamo in noi stessi ed evitiamo di vivere, per non dare loro modo di parlare di noi, dimenticandoci che siamo noi ad avere le redini della nostra vita. Gli altri avranno sempre da ridire.

C’è un’altra cosa che prevale in questo romanzo: l’amore. Nonostante entrambi i protagonisti abbiano avuto il cuore in mille pezzi, si rimettono in gioco quando incontrano la persona che riesce a capire ogni sguardo oscurato. Anche se il mondo fa paura, anche se hanno smesso di credere nell’amore, basta uno sguardo tra di loro per far riaccendere qual fuoco che sembrava spento.
Ma non c’è solo questo. C’è anche l’amore immenso di un padre verso suo figlio, volerlo proteggere a qualsiasi costo, metterlo al primo posto, cercare di vedere in lui sempre un sorriso.
Ho amato tantissimo il rapporto tra Robert e Dennis, ma ancora di più quello tra Sarah e Dennis, perché non ha mai cercato di separarli anzi, li ha uniti sempre di più.

La lettura è fluida e corretta, le pagine scorrono veloci sotto gli occhi del lettore che non si annoierà mai, grazie ai colpi di scena. Una storia che ti entra nel cuore, di cui sentirai la mancanza non appena leggerai la parola fine! È il primo romanzo che leggo di quest’autrice e non mi ha deluso nemmeno un poco.

Ringrazio di cuore Karen Morgan per avermi permesso di leggere la sua storia in anteprima. Avevo bisogno di ricredere un po’ in quel destino e quell’amore di cui parla il libro.

Noi ci vediamo prestissimo con una nuova recensione!!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Non baciarmi… Sono a dieta” di Vivian Edwards

Titolo: NON BACIARMI… SONO A DIETA

Autore: VIVIAN EDWARDS

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Data di uscita: 8 OTTOBRE 2020

Pagine: 240

Formati: Ebook 1,99 euro; cartaceo 10,99 euro

Trama

Può un succulento cannolo siciliano far scoppiare l’amore?

Sicuramente Kate Smith, troppo impegnata a controllare i suoi centimetri di troppo, non crede che un uomo possa provare interesse per lei. E quando all’interno della sua pasticceria preferita, incontra i magnetici occhi azzurri di Nathan Parker, ce la metterà tutta per risultare più antipatica di quanto in realtà sia. Un imbarazzante quanto provocante inconveniente con la ricotta, farà intuire a Nathan che Kate potrebbe essere la donna della sua vita, ma come riuscire a conquistare una persona così insicura e chiusa in se stessa?

Una nonnina tutto pepe, un migliore amico decisamente sopra le righe e un sito sull’obesità, saranno i grandi alleati di Nathan per far capitolare la sua “ciambellina” e farle capire che, la ciccia che vede come un ostacolo è in realtà ciò che lui adora di lei e che, l’amore da film che sogna dall’adolescenza, è proprio a portata di mano.

Recensione

Quante volte abbiamo detto la frase “da lunedì dieta”?

Kate è una ragazza molto insicura per via del suo corpo. I suoi chili di troppo non le permettono di vedere niente di buono in lei e le persone che ha incrociato nella sua vita non hanno fatto altro che aumentare la sua insicurezza. Il suo rapporto con il cibo è molto complicato, ha cercato in tutti i modi di perdere peso, ma ogni volta che le accade qualcosa di brutto nella sua vita, si rifugia in qualche pasticceria facendo il pieno di zuccheri.

"In tutti quegli anni non era cambiato nulla, ancora permetteva a chi riteneva perfetta di farla sentire fuori luogo. Come se l'aspetto fisico o il peso fossero il giusto valore per giudicare qualcuno."

A sostenerla e aiutarla nei momenti di difficoltà ci sono nonna Rose, un’anziana signora che farà di tutto per vedere sua nipote sorridere, e Gabriel, il suo migliore amico gay, che le farà cambiare idea su molte cose.

Durante la sfilata organizzata da lei e Gabriel, Kate incontra una ragazza che a scuola l’ha sempre derisa e che, anche in questa occasione, non farà mancare i commenti negativi verso di lei.
Alla fine della sfilata, per sfogare tutto il nervoso trattenuto, Kate si reca nella sua pasticceria di fiducia, dove, mentre addenta un cannolo siciliano, le si riversa parte della ricotta sul seno. Mentre cerca di riparare al danno fatto, un uomo le si avvicina e commenta con una battuta che farà infuriare Kate.

"Nathan la prese per un braccio prima che lei cadesse a terra e approfittò di quel contatto per stringerla a sé, e non darle il tempo di reagire. Posò le labbra sulle sue. Attese qualche istante una reazioni di lei che gli facesse capire che il gesto non era desiderato, e quando ebbe conferma che poteva spingersi oltre, insinuò la sua lingua nella bocca di lei. Venne preso alla sprovvista perché Kate rispose con una passione dirompente, trasformando quello che doveva essere un primo bacio di conoscenza, in un bacio da fai di me quello che vuoi."

Nathan Parker è un giornalista che sta cercando di riprendere in mano la sua vita, dopo un periodo molto buio. Adesso gli è stato affidato un nuovo articolo dove dovrà, in maniera anonima, iscriversi su un sito web per persone obese, fingersi uno di loro e scoprire come si comportano in determinate situazioni. Seppur restio, accetta il compito.
Mentre si trova in pasticceria assiste alla scena di una meravigliosa ragazza dagli occhi verdi, che si sta riversando della ricotta addosso. Volendola aiutare le si avvicina, ma ottiene il risultato contrario e la fa fuggire.

"Lei per me è diventata tutto, un'amica, un'amante e una persona che mi ha reso migliore. Il bello è che mi sono innamorato di lei prima ancora di conoscerla davvero. Mi sono innamorato del suo corpo morbido e perfetto, nonostante lei lo vedesse sbagliato."

Il destino però, vuole che Kate e Nathan si debbano rincontrare, così si scopre che lui è il nuovo vicino di casa della ragazza.
Grazie alle persone che li circondano, i due riusciranno a passare un po’ di tempo insieme e a conoscersi.
Ma quando non riesci a stare con te stessa, come puoi stare con qualcun’altro?

Il Mio Pensiero

Finalmente leggo un libro più realistico. La protagonista non è la ragazza dal corpo statuario, ma una dolce ragazza in carne e decisamente insicura.
I chili di troppo che ha Kate sono da sempre un suo impedimento in tutto e, nonostante tutte le diete, non riesce ad allontanarsi dalle cose che le fanno male.
Leggendo tanti libri e vedendo tanti film, sogna la sua favola, come in Pretty Woman. Ma lei non è come Vivian, nessun principe azzurro la guarderebbe mai.

Molto spesso il rapporto che abbiamo con il nostro corpo è così pessimo da farci sentire costantemente sbagliate, inappropriate e mai belle. Ma la verità è che nessuno può dire davvero qual’è il fisico perfetto, o quale taglia è quella giusta. Non possiamo essere giudicati dal nostro fisico, invece che dal nostro cervello e dal nostro cuore.
Abbiamo questa ossessione verso il corpo da sogno, quando in realtà basta sentirsi bene con se stessi, e circondarsi di persone che ci apprezzino in ogni modo.
Questo libro lo userei per dare forza a tutte quelle persone che rischiano la vita per farsi accettare da una società ormai superficiale.
Ogni persona è bella per qualcosa in particolare. Mi viene in mente una bellissima frase di Albert Einstein: “Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.” E la stesa cosa vale per la bellezza. Siamo così presi ad imitare i modelli televisivi, da non renderci conto che perdiamo noi stessi.

Nel libro, Kate imparerà ad accettare se stessa, soprattutto grazie al sostegno delle persone a lei care e Nathan, dovrà scegliere tra il lavoro e l’amore. Ma ci sono anche le vicende di Gabriel, che ci mostrano tutte le difficoltà dell’essere reputati “diversi” solo perché si è innamorati di una persona dello stesso sesso.

Potrebbe sembrare un libro pesante, ma la verità è che è un libro incredibile, che mi ha fatta sorridere ed emozionare. Un libro che racconta la realtà di tante persone, le lacrime nascoste che ci sono dietro ad ogni sorriso. Sarebbe bello se tutti noi guardassimo oltre le apparenze e ci concentrassimo sulla persona che abbiamo realmente davanti.
Si nota che l’autrice si è molto informata sull’argomento e sui vari disturbi ad esso legato e posso immaginare quanto sia difficile trattare determinati temi in maniera semplice ma approfondita.

La storia è narrata in terza persona, ma il pov è alternato. Si svilupperanno varie storie, che terranno il lettore incollato alle pagine fino alla fine. La lettura è scorrevole e non manca di colpi di scena.

Ringrazio di cuore Vivian Edwards per avermi dato la possibilità di leggere in anteprima questa fantastica storia e per avermi regalato le emozioni di cui avevo bisogno.

Noi ci vediamo presto con una nuova recensione!!
*Teresina*

Read more

Recensione: “Il mio sbaglio migliore sei tu” di Irene Pistolato

Titolo: IL MIO SBAGLIO MIGLIORE SEI TU

Autore: IRENE PISTOLATO

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Data di pubblicazione: 22 LUGLIO 2020

Pagine: 250 circa

Prezzo: 0,99€ e-book, 9,50€ cartaceo

Trama

Può una telefonata al numero sbagliato cambiare la tua vita? Martina se lo chiede da quando ha risposto a quel numero sconosciuto. Dopo un’iniziale riluttanza a parlare con quel Riccardo che si trova dall’altra parte della linea, decide di dargli una possibilità. Imparano a conoscersi prima tramite messaggi giornalieri e poi scambiandosi lunghe telefonate. Con il tempo Martina si infatua di lui, nonostante non si siano mai visti. Rimane colpita dalla sua dolcezza e gentilezza, parlare con lui diventa un bisogno vitale. Anche un cliente della cartoleria della sua famiglia, che gestisce con la sorella, sembra interessato a lei e questo la confonde. Non comprende cosa prova davvero per Riccardo e le attenzioni del bel cliente sono più che piacevoli. Quando Riccardo le chiede di incontrarsi, Martina tentenna, ha paura di rovinare ciò che di bello si è creato tra loro. E se fosse solo l’inizio di qualcosa di incredibile? A volte è il destino a decidere per noi.


Spin off ambientato due anni dopo:
E se non sapessi amare?

Recensione

E se sbagliare potrebbe portarti a fare la cosa più giusta della tua vita?
Questo è ciò che succede a Martina, una dolce ragazza di trent’anni, che gestisce una cartoleria con sua sorella Elisabetta.

"«Se fossi qui, ti abbraccerei.» Tutta questa sincerità e dolcezza mi fa straparlare. Devo per forza dare un taglio a questa conversazione prima di sparare qualche cavolata di cui poi potrei pentirmi.
«E io ti stringerei forte a me.»"

Una sera Martina si ritrova a rispondere ad una telefonata da un numero sconosciuto, che appartiene ad un certo Riccardo. All’inizio Martina è restia a dare confidenza ad un estraneo, ma la sua voce ha qualcosa di calmante e magico su di lei, che la porta ad affezionarsi.

" *Sbagliare numero quella sera è stata una benedizione, lo sbaglio migliore di tutta la vita.*
Mi ritrovo a sorridere come una scema mentre leggo e rileggo quel messaggio. Decido poi di dire la mia, mi tremano persino le dita mentre digito quelle parole.
*Rispondere quella sera è stato lo sbaglio migliore di sempre.* "

I due cominciano a scambiarsi messaggi e chiamate che durano ore, per raccontarsi le loro giornate.
Contemporaneamente, nel negozio di Martina, fa il suo ingresso un ragazzo bellissimo, con degli occhi scuri striati di un verde che ipnotizza.
Lei ne resta incantata e non riesce ad evitare le sue attenzioni, fino ad un uscita insieme e un bacio che fa infuocare tutto.

Il problema è che Martina, a questo punto, è davvero confusa: prova qualcosa per Riccardo, quella voce senza volto che la rassicura sempre, ma anche per il cliente sconosciuto, che le fa immaginare scene poco pure!

"Chiudo gli occhi e i suoi mi appaiono in tutto il loro splendore. Vorrei essere con lui in questo momento, tra le sue braccia e gli toglierei il respiro con un bacio."

Ma allora? Come poter fare una scelta così difficile?
A complicare le cose ci penserà poi Manuel e i suoi occhi verde smeraldo!

Il Mio Pensiero

Quanto è difficile riuscire a trovare la persona giusta?
Martina è la classica dolce ragazza, sempre pronta ad aiutare sua sorella e i suoi amici. Ma per quanto riguarda l’amore, purtroppo non è mai stata fortunata. Fino a quando non riceve quella telefonata.
È strano, non è da lei dare confidenza ad uno sconosciuto, eppure quel Riccardo ha la voce più bella del mondo, sensuale, capace di rassicurarla e farla sentire bene. Le loro telefonate sono sempre più intime e sono sempre più in confidenza.
Nello stesso momento però, si presenta il cliente che non riesce a staccare gli occhi da lei. Lui è pura passione, ed è bastato un bacio per capirlo.
Ma alla fine il cuore verso chi andrà?

Mi è piaciuto tantissimo leggere questo libro. Mi sono ritrovata più volte con il fiato sospeso o un sorriso sulle labbra, essendo coinvolta su ogni punto. L’autrice è stata capace di trasmettere tutte le emozioni dei protagonisti, ha saputo intrigare il lettore come poche volte mi è capitato, facendomi sognare una storia d’amore come questa.
Due ragazzi davvero semplici, che cercheranno di cambiare e di superare le loro insicurezze, di migliorare i loro difetti per non far fuggire la persona che amano. Perché è questo che si fa quando trovi la persona giusta, cerchi di fare di tutto per paura di perderla, cerchi di oltrepassare i tuoi limiti e di combattere per proteggere quell’amore capace di far sentire a casa il tuo cuore. E lo sai quanto lo trovi, lo sai perché sei in sintonia con lui, perché apprezza ogni cosa di te, anche quelle che a te non piacciono. E perché non riusciresti ad immaginare la tua vita senza di lui.

È stata una lettura emozionante e i protagonisti sono riusciti ad avere un posto nel mio cuore. La scrittura è fluida e corretta, si legge in modo veloce e non vedi l’ora di finire la storia, anche se poi ti mancherà. Inoltre, ci lascia un epilogo da batticuori e cuoricini agli occhi e non desideravo niente di meno!
Il pov alternato ci fa conoscere i pensieri e i sentimenti di entrambi i protagonisti, un’ottima scelta secondo me.
Leggerò il seguito ad occhi chiusi, perché so benissimo che Manuel mi farà sciogliere il cuore e che, dietro quella corazza da “bad boy” si nasconda un ragazzo molto sensibile.

Ringrazio di cuore Irene per avermi omaggiata della copia del suo romanzo. È una donna gentile e di cuore, come poche ne ho incontrate. Sono onorata di aver fatto la sua conoscenza


Per oggi ho concluso, ma ci vediamo presto per una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Dietro la maschera. Non tutto ciò che vedi è come sembra.” di Licia Righi

Titolo: Dietro la maschera. Non tutto ciò che vedi è come sembra

Autore: Licia Righi

Editore: Self Publishing

Genere: Contemporary Romance

Grafica: a cura di Palma Caramia

Data di uscita: 13 settembre

Pagine: 360 circa nella versione cartacea

Trama

Annalisa non crede più nell’amore, quello con la A maiuscola, in grado di farle battere forte il cuore. Grazie a quell’impicciona della sua amica Grazia, viene coinvolta in un nuovo programma televisivo, un reality show dove ragazzi e ragazze, rigorosamente single, possono incontrarsi e conoscersi attraverso la convivenza forzata, ma anche grazie a prove a cui vengono regolarmente sottoposti.

Annalisa sarà costretta ad accantonare le sue riserve e mettersi in gioco, perché in ballo ci sono il suo cuore e la sua felicità e chissà, che lungo il cammino, non riesca a voltare pagina sul suo passato e ad andare avanti.

Alessandro è un atleta professionista, con il fisico di un dio greco e una forte personalità, eppure, non è ancora riuscito a trovare una ragazza in grado di fargli perdere completamente la testa e capace di accettare il suo sport, che lo porta spesso in giro per l’Italia e lontano dagli affetti.

È possibile innamorarsi di un perfetto sconosciuto?

Per scoprirlo, non vi resta che guardare “Dietro la maschera” dove, non tutto ciò che vedi è come sembra.

Recensione

Rieccoci qui readers,
che ne dite di un viaggetto per le zone di Riva Del Garda, per scoprire l’avventura di Annalisa ed Alessandro?

Annalisa è una ragazza che mostra sempre un sorriso e si presta per chiunque, ma dentro di se sente il vuoto. Grazie all’intromissione della sua migliore amica, viene accettata in un nuovo reality show dove, dieci ragazze e 10 ragazzi, dovranno convivere insieme per trenta giorni al fine di riuscire a superare i propri limiti e di trovare l’anima gemella.

"Il passato non se ne va mai, gli piace nascondersi: nella musica, nei sogni, nei ricordi, nelle strade, nella vita. Perché vedi, il tempo non guarisce un bel niente. Sei tu che intorno alle tue ferite organizzi la tua vita."

Dopo tante preoccupazioni, Annalisa decide di partecipare. Così, già dalla prima sera, dove tutti indossano momentaneamente delle maschere, viene rapita da due occhi verdi che non si staccano da lei.
Quegli occhi verdi appartengono ad Alessandro Corsi, campione di motocross, atletico e bello da mozzare il fiato.

"Non credo si renda conto del potere che esercita su di me e dell'effetto che ha sul mio corpo. Mi ritrovo a deglutire più volte, cerco di non fare mosse azzardate ma la mia mano sfugge al mio controllo e, irriverente, le accarezza con delicatezza la guancia."

Cominciano la loro avventura nella casa, dove conosceranno tutti gli altri compagni di avventura. Dovranno affrontare anche delle sfide sportive, a coppie, che variano sempre, proprio per permettere a tutti di conoscersi.

"Lascio vagare lo sguardo sui suoi bicipiti scolpiti, sul torso nudo, e mi soffermo sul volto rilassato di chi non ha pensieri. Cavolo, è bello anche mentre dorme!"

Chi si nasconde dietro tutte le “maschere”??

Il Mio Pensiero

Non credevo che questo libro mi facesse provare tante emozioni, e invece ho dovuto ricredermi.
Una storia molto particolare, con due protagonisti accerchiati da innumerevoli storie, travolgenti e divertenti.
Abbiamo Annalisa, dolce e amorevole, ma quando occorre anche combattiva e competitiva. Il cambiamento che affronterà questa ragazza sarà meraviglioso, perché deve cercare di abbattere un muro che non le permette più di vivere. Lei è la classica ragazza che si preoccupa di tutti ma non di se stessa. Il suo cuore sta affondando in un buco nero, e solo l’amore vero e paziente potrà riportarlo a galla.
Ed ecco che fa il suo ingresso Alessandro, che con il suo fascino e la sua bontà d’animo, ruberà il cuore ad Annie. Ciò di cui Ale ha bisogno è una ragazza che lo segua in giro durante le sue gare di motocross, ma proprio quest’ultimo è l’incubo più grande di Annie.
I due ragazzi saranno supportati da tanti amici, con tante storie diverse. Non mancheranno i nemici che tenteranno di dividerli in ogni modo.

In questo romanzo vengono affrontate tantissime tematiche, che permettono al lettore di ragionare sulla vita, facendogli capire che non bisogna soffermarsi alle maschere che vediamo sul viso di una persona, perché servono solo a coprire le cicatrici che lascia la vita. E, molto spesso, queste cicatrici sono più profonde di quello che sembrano.
Un romanzo che mette in mostra quasi tutte le “debolezze” della vita, ma soprattutto come, grazie all’amore e all’amicizia, si possano superare. Grazie alle persone che ci sostengono e ci danno coraggio nei momenti in cui a noi manca. Quando perdi una persona cara, è come se ti strappassero il cuore dal petto; non riuscire ad accettare la propria figura riflessa nello specchio, può distruggerti; riaprire il cuore, dopo che si è stati traditi, è difficile; crescere senza l’amore di una famiglia, ti porta ad essere ciò che non vuoi.

L’autrice ha dato spazio ad ogni personaggio e ad ogni storia, senza lasciare che la trama principale venire surclassata. Ho ammirato il modo in cui è riuscita scrivere di tutti, anche degli antagonisti. Un’altra cosa meravigliosa che ho trovato, sono stati i messaggi che venivano trasmessi ogni giorno, proprio per dare coraggio. L’unica cosa, il finale l’ho trovato un po’ sbrigativo.
La lettura è fluida e corretta. Mi sono divertita con loro e sono stata sulle spine mentre affrontavano i loro conflitti interiori. Trovo che sia una storia che insegna molto sulle persone e sulla vita.

Ringrazio di cuore l’autrice, per avermi dato l’onore di leggere il suo libro in anteprima!


Alla prossima recensione!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Solamente Tu” di Alice Marcotti

Titolo: SOLAMENTE TU

Autrice: ALICE MARCOTTI

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Serie: ONLY YOU SERIES #2

Finale: AUTOCONCLUSIVO

Genere: NEW ADULT

Data di pubblicazione: 7 SETTEMBRE 2020

Trama

Taylor Wilson non ha mai pensato all’amore, anzi, è sempre stato l’ultimo dei suoi problemi. Ha sempre vissuto una vita senza freni e non si è mai fermata davanti a niente. Eppure, con Tristan è diverso: ci sono troppe cose di lui che la attirano. Nonostante abbiano da sempre un rapporto più che intimo, Taylor decide di chiudere la loro relazione una volta per tutte. La posta in gioco è troppo alta.
Tristan Curtis però, non ha nessuna intenzione di rinunciare a lei. Sette giorni, è tutto ciò che le chiede. Una settimana, che per lui sarà l’ultima occasione per farle cambiare idea, o lasciarla andare per sempre.
Le loro vite, nonostante quella decisione, saranno sempre legate e il destino, per loro, ha in mente altri piani. Inoltre, scopriranno che allontanarsi, per due anime destinate a stare insieme, non è affatto facile.

Recensione

Oggi readers, vi parlo di un libro davvero speciale per me. Si tratta del secondo capitolo della serie “Only you” incentrato su Taylor e Tristan.

Taylor ha diciannove anni, frequenta il college di Yale e non si è mai interessata all’amore vero. Ha sempre avuto solo rapporti occasionali.
Anche con Tristan doveva essere solo divertimento. Nessun coinvolgimento, nessuna relazione, solo sesso. Un patto che va avanti da tre anni ormai. Eppure adesso, Taylor sente che qualcosa è cambiato. Ha paura ad ammetterlo, ma il suo cuore batte per quel ragazzo dagli occhi scuri e, prima di ritrovarselo a pezzi, decide di troncare il loro rapporto.

"Tristan mi prese il viso fra le mani e mi diede un piccolo bacio sull'angolo della bocca. «Per sempre.»
Per sempre.
L'avrei amato per sempre."

Tristan non ricorda un solo giorno, degli ultimi tre anni, in cui Taylor sia stata assente. Lo ha sorretto nei momenti più dolorosi ed è stata presente in quelli belli. È parte costante della sua vita ormai e, quando lei comunica la decisione di smettere di andare a letto insieme, Tristan sente il suo cuore andare in frantumi. Non può rinunciare a lei, non può perdere l’unica ragazza in grado di trasmettergli amore e pace, l’unica in grado di calmare il suo cuore in tempesta. Perché, per quanto non voglia ammetterlo, quella ragazza gli è entrata sotto pelle e non vuole saperne di uscire.

"Accarezzai la sua lingua con la mia in un dolce bacio che mi fece tremare il cuore. Era così dolce, così... «Buon anno piccola.» "Anche se sarà senza di te."

Entrambi soffrono al pensiero di lasciarsi, eppure non riescono a esternare i loro sentimenti, per paura di non essere ricambiati.
Il destino però, metterà la sua mano, facendo in modo che le strade dei due ragazzi non si dividano. Ma ogni felicità ha un prezzo, ogni caduta è diversa. Più aumenta l’altezza, più farà male la caduta. Più grande è la gioia, più distruttivo sarà il dolore.

"«Ti ho appena detto che ti amo e che voglio fare l'amore con te, e tu mi chiedi se voglio andarmene?» fece un risolino nervoso. «Cazzo, Tay, come faccio a farti capire che voglio te e te soltanto?»
«Solo io?» ripetei come un'ebete.
«Solamente tu.»"

Quanto amore ci vuole per superare i grattacieli più alti e le tempeste più buie?

Il Mio Pensiero

Leggere questo libro è stato un colpo al cuore. Credevo che sarebbe stato bellissimo, ma la verità è che non trovo un aggettivo giusto per descriverlo. Spettacolare? Speciale? Magico? Straziante? Sensazionale? Ecco, magari tutti insieme e molti di più.
Ho sentito questa storia addosso in una maniera che non credevo possibile. Ho vissuto in simbiosi con gli avvenimenti presenti nel libro. Ho pianto, tanto, sia di gioia che di dolore.
Abbiamo due protagonisti abbastanza testardi e orgogliosi. Nonostante rischiano di perdere la persona amata, nessuno dei due si decide a fare il primo passo. Corrono e si perdono, per poi ritrovarsi l’uno tra le braccia dell’altro, come la storia del filo rosso che collega due anime che sono destinate a stare insieme.
Taylor è forte e caparbia, ma nasconde tante fragilità e tanti dubbi, su di lei, sul futuro, sull’amore. Credo che, al suo posto, avrei fatto le medesime scelte, anche se volevo strozzarla per tutte le volte in cui ha allontanato Tristan.
Per quanto riguarda lui, invece, posso dire che già quando lessi “Almeno Tu” , catturò la mia attenzione e non vedevo l’ora di leggere la sua storia. La verità è che non ho mai trovato un personaggio maschile così perfetto. Uno che resta al fianco della sua donna, anche quando il mondo gli si sta sgretolando. Uno che, malgrado tutte le sue paure e le sue mancanze, dona tutto se stesso. Se dovessi esprimere un desiderio adesso, sarebbe quello di voler avere un Tristan al mio fianco per sempre.

In questa storia c’è davvero di tutto, è completa di ogni emozione. Credo che nella vita, tutti passiamo dei momenti brutti. Ed è in quei momenti che ci accorgiamo che, l’unico modo per alleviare il dolore, è avere vicino la persona giusta, la persona capace di farci sorridere anche quando non ne abbiamo voglia, quella che prenderebbe il nostro dolore e se ne farebbe carico.
Tristan e Taylor sono la prova che l’amore vero esiste, anche quando non ce ne accorgiamo. Sono l’esempio che, un macigno, sorretto con più mani, pesa di meno. Mi hanno trasmesso e insegnato così tanto questi due ragazzi che non penso li lascerò andare più.

Devo dire che, quando si leggono più romanzi di una stessa autrice, è difficile restare impressionati, perché si da per scontato di conoscerne ormai la mano. E invece Alice mi ha davvero stupita, con la crescita della sua sintassi e dalla sua storia. A parer mio, il salto di qualità che ha fatto nel giro di un anno, dall’uscita di “Almeno tu”, è davvero incredibile.
Non so come abbia fatto a scrivere questo romanzo, io mi sarei persa con i protagonisti. Sicuramente la insulterò a vita, per quanto è stata crudele con questi due poveri ragazzi. Non glielo perdonerò facilmente e tutto quello che si è sentita è stato solo una briciola di ciò che realmente volevo dirle (cose poco carine, insomma! xD).
La lettura è fluida, il testo è ben scritto e ho avuto la sensazione di poter vivere realmente ogni passo della storia. Per non parlare delle sue play list, che sono sempre perfette e azzeccate e che mi hanno trasportata ancora di più nell’atmosfera della storia. Si percepisce tranquillamente il tocco di Alice, perché sono immancabili la sua dolcezza e il suo amore, che riesce infondere mentre scrive.

Collaborare con Alice è, ormai, un privilegio per me. Leggere le sue storie e sostenerla nei suoi momenti di sclero, fa parte della mia quotidianità e non potrei chiedere di meglio. È una ragazza meravigliosa che merita questo e molto altro, perché ha talento da vendere e un cervello che non si riposa mai. Inoltre, la ringrazio dal profondo del mio cuore, per affidare i suoi preziosi libri nelle mie mani.


Vi chiedo scusa per la lunghezza di questa recensione, ma non riuscivo proprio a fermarmi..!
A presto con la prossima storia!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Respira con me” di Carolina La Pietra

Titolo: RESPIRA CON ME

Autrice: CAROLINA LA PIETRA

Casa editrice: SELF PUBLISHING

Genere: ROMANCE

Pagine: 327

Prezzo: cartaceo: 9,99/ ebook: 0,99

Data pubblicazione: 01/09/2020

Trama

Nick ed Evelyn non potrebbero appartenere a due mondi tanto diversi.
Il primo è cresciuto in una casa famiglia, circondato da tanto amore. Tuttavia, man mano che quelli che Nick considerava come fratelli venivano adottati, il suo cuore diveniva insanabile.
A diciassette anni, qualcosa stravolgerà la sua vita, tanto da portarlo a chiudere il suo cuore per sempre.
L’infanzia di Evelyn, al contrario, è fatta di violenza. Spinta alla prostituzione a soli cinque anni dalla madre. Resiste per ventitré anni al dolore e alla vergogna, fino a quando non troverà la forza di fuggire da quel mondo in cui l’aveva spinta quella stessa donna che amava senza remore.
Sia Nick che Evelyn sentono di essere chiusi in un labirinto senza via di fuga.
Due mondi tanti diversi e pieni di dolore, riusciranno mai a incontrarsi e a viversi?

Recensione

Cari readers, oggi vi parlo dell’incredibile storia di Evelyn e Nick.

Evelyn è una ragazza di ventitré anni, in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua infanzia. Da quella che chiamava mamma, una donna senza cuore e pudore che ha costretto una bambina di cinque anni alla prostituzione. Il destino vuole che incontrerà Nick, il biglietto per la sua fuga.

" Ci definiamo specie evoluta eppure non riusciamo ad andare oltre delle stupide etichette: drogato, orfano, prostituta, ladro, nero, pazzo, barbone... Caratterizziamo le persone con una singola parola, dimenticando che ogni persona alle sue spalle ha una storia, un bagaglio di traguardi e sconfitte, una scatola piena di sorrisi e un'altra piena di lacrime, chilometri e chilometri di strade piene di bivi da scegliere nell'incertezza di aver imboccato quello giusto e nella consapevolezza di non poter tornare indietro. Non dovremo essere giudicati in base all'ultimo traguardo raggiunto ma al percorso compiuto."

Nick è cresciuto in un orfanotrofio, circondato da tutti i ragazzini che, man mano che venivano adottati, lo abbandonavano. Così ha deciso di chiudere il cuore e non lasciarci entrare più nessuno. O così credeva….

Quando Nick salva Evelyn dai suoi attacchi di panico durante il volo, capisce che non può lasciarla sola. Così le offre un lavoro a casa sua.
Per Evelyn, pur essendo restia ad accettare aiuto da un uomo, è un’occasione unica per riprendere in mano la sua vita. Perciò, alla fine, accetta.

"Eravamo due anime smarrite all'interno dello stesso labirinto e solo quando ci siamo trovati, insieme, abbiamo trovato la giusta strada per uscirne."

Quello che entrambi non sanno è che questo è solo l’inizio di un salvarsi e scoprirsi a vicenda. Il passato li farà avvicinare e il desiderio e l’amore cresceranno, ma la paura che il dolore ritorni più forte di prima, è troppo grande.

Quanto saranno disposti a sopportare, prima di combattere le loro paure?

Il Mio Pensiero

Leggere questo libro è stato travolgente. Non è una lettura leggera, ma una che ti marchia a fuoco il cuore. Un libro in cui vengono affrontati argomenti difficili da credere, perché immaginare la prostituzione di una bambina di 5 anni, risulta impossibile.

I protagonisti devono imparare ad affrontare e superare le loro paure ed i loro traumi. Evelyn dovrà combattere i suoi demoni, di notte e di giorno. Comincerà a trovare la forza negli occhi verdi di Nick e tra sue braccia. Mentre lui dovrà superare l’abbandono da parte dei suoi genitori, dei suoi amici dell’orfanotrofio e di tutte le persone che sono entrate nella sua vita.

Ho ammirato Evelyn, perché fino alla fine ha trovato un coraggio e una forza che non sapeva di avere. Quella forza che è nascosta dentro di noi, ma la paura delle conseguenze la soffoca.
Mi è piaciuto Nick, perché ha protetto una ragazza che non conosceva nemmeno, senza pregiudizi, senza darle colpe. E poi avrei voluto strozzarlo, ma sono riuscita a capire anche le sue motivazioni, il terrore di soffrire ancora, di spezzare ancora una volta il suo cuore.
Una storia piena di sofferenza, di abusi, di incubi, che poi verranno sostituiti dall’amore, dalla forza. Due anime che si sostengono a vicenda perché “goccia dopo goccia nasce un fiume, un passo dopo l’altro si va lontano”.
Purtroppo, sono davvero tante le vittime di violenza, sopratutto bambini. E la cosa più spaventosa è che ce ne sono moltissimi che non riescono a parlarne. Questo libro è un grido a favore di tutte queste persone, di chi soffre in modi che non dovrebbero nemmeno esistere. Con la speranza che nessuno più debba versare lacrime per quest’atrocità.

Per chi, come me, ha letto altro dell’autrice, può ben dire quanto sia cambiato il suo modo di scrivere. Mi ha fatta piangere ed emozionare. Sono riuscita a provare ogni emozione dei protagonisti, ho sofferto e sorriso con loro. Ha dato un finale particolare ed esaustivo. Sono sempre più convinta che non sia affatto facile trattare determinati argomenti, eppure lei ci è riuscita in un modo incredibile. Ha saputo dare il giusto valore ad ogni cosa.
La narrazione è in prima persona e il pov alternato, continuo a dirlo, per me è sempre la scelta migliore, perché ci permette di avere una visuale intera della storia.
I miei complimenti a Carolina, che ringrazio infinitamente per avermi omaggiata con la copia del suo libro!

Ci vediamo presto con una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Review Party: “Miranda e profumo di limoni” di Alice Talarico

Titolo: MIRANDA E PROFUMO DI LIMONI

Autore: ALICE TALARICO

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Pagine: 293

Data di uscita: 24 AGOSTO 2020

Trama

Miranda è una ragazza di ventotto anni con morbidi capelli castani e occhi color cacao, ha un carattere dolce, solare e intraprendente. Fa la stilista e ama molto il suo lavoro.
Abita a Milano e convive con Andrea, il suo fidanzato.
Quando viene licenziata dall’atelier per cui lavora, si sente spaesata e privata di ciò che più le piace fare in assoluto. Ma la telefonata improvvisa di un suo amico di vecchia data , le cambierà per sempre la vita!

Trolley rosso alla mano ed ecco…
Borgo Limoni!
Un paesino folkloristico della Sicilia che si affaccia sul mare blu intenso, dove il sole si riflette luccicante.
Un giorno camminando per il paese tipico , una Vespa verde le sfreccerà un po’ troppo vicino…
Maledetto incontro!

Fra intrighi, conoscenze, amicizie , Miranda verrà avvolta da un irresistibile profumo di agrumi, aspri e stuzzicanti proprio come… lui, Damiano.

Un viaggio inaspettato alla ricerca della vera felicità!
Pronti a prendere il primo volo , partire e sognare insieme a lei?

Recensione

Ben ritrovati readers,
iniziamo il mese di Settembre con la lettura delle avventure di Miranda e Damiano.

Miranda è una stilista di ventotto anni che abita a Milano. La sua vita sta cadendo un po’ a pezzi: è stata appena licenziata dall’atelier in cui lavorava e inoltre, la sua relazione con Andrea, dopo due anni, si sta sgretolando.
Dopo aver scritto una lettera al suo vecchio amico e collega siciliano, Ignazio, riceve l’invito da quest’ultimo a raggiungerlo a Borgo Limoni, per dargli una mano nel suo di atelier.
Così Miranda decide di prendersi una pausa da Milano e da Andrea per andare a passare l’estate dal suo amico e lavorare con lui.

"Certe notti già! Certe notti proprio come questa, dove succedono cose che non avremmo mai detto e neanche pensato. Certe notti come questa, in cui mi sento una donna raggiante, desiderata, pretesa. Notti in cui vorrei che la realtà si cancellasse con uno schiocco di dita, per ritrovarmi a vivere la storia più bella."

Appena arriva a Borgo Limoni si sente subito a suo agio e incontra tante persone deliziose, come Ida, la proprietaria del negozio “Profumo di Sicilia”, dove si producono biscotti, liquori, torte e saponette con l’aroma del limone.

Proprio qui conosce un ragazzo alquanto strafottente, che con la sua vespa verde per poco non la investe! Il suo nome è Damiano e, per quanto i suoi modi di fare siano molto grezzi, Miranda ci perde subito la testa!!

"Un amore appena sbocciato, inconsapevole come quello dei primi tempi dove ci si conosce giorno per giorno, alimentando il desiderio di scoprire e di sapere. Quello che si rincorre quando sfugge. Quello da palpitazioni, azzeramento di saliva, gambe tremolanti e brividi sotto la pelle."

Tra litigate, limoni e saponette, nascerà la storia di Miranda e Damiano, che però nasconde qualche segreto….!
Riusciranno i protagonisti a trovare la loro strada verso la felicità?

Il Mio Pensiero

Questo libro è stata una piacevole passeggiata sotto i raggi del sole della Sicilia. Abbiamo conosciuto Miranda, una ragazza semplice e grintosa, che cerca la sua felicità. Il destino la porta a Borgo limoni, tra le braccia di chi non si sarebbe mai immaginata: Damiano. Con la sigaretta in bocca e l’aria da campagnolo, ha subito conquistato il suo cuore.
A circondarli ci sono altri personaggi, come Ignazio e Salvo, due amici meravigliosi che faranno di tutto per la loro “Miriù” , e zia Ida, un’anziana signora che porta avanti con tanta dedizione il suo negozio e si prende cura della sua famiglia. Come sempre non poteva mancare un amico a quattro zampe! Questa volta è un adorabile gattino!!

Alice in questo libro ha cambiato un bel po’ il suo stile e devo dire che non è niente male, anche se ci sono molte descrizioni che in alcuni casi mi hanno distratta leggermente dalla trama principale.
Ho trovato la storia molto particolare e dolce, una storia semplice, così come i suoi protagonisti, ma che ti regala tante belle sensazioni. Leggendolo si percepisce l’armonia del Borgo, l’amore che donano le persone dei piccoli paesini. Ma soprattutto si può sentire il profumo dei limoni che inebria la mente e ti entra nel cuore. Una storia emozionante e leggera.
La lettura è scorrevole, la narrazione in prima persona e il pov alternato per cui ha optato Alice verso la fine, hanno permesso di conoscere meglio i pensieri e i sentimenti dei protagonisti. Un romanzo da leggere per rilassarsi e godersi una bella storia d’amore!!

Ringrazio Alice Talarico per avermi omaggiata con la copia del suo romanzo e avermi fatto passeggiare nei vicoli di Borgo Limoni con Miranda!

Noi ci vediamo presto per una nuova recensione!!
*Teresina*

Read more

Blog tour: “Scommetto che mi ami” di Francesca V. Capone

É con immenso piacere che oggi partecipo al blog tour di Francesca Capone! E io vi parlerò proprio di lei!

Biografia autrice

Francesca Valeria Capone è nata a Galatina (Lecce) nel 1990, ha vissuto con i genitori a Lequile, un paesino in provincia di Lecce. Durante gli anni del liceo si dedica alla scrittura amatoriale sul sito internet EFP, riscuotendo consensi da migliaia di lettori con la sua storia originale, Il figlio della prof.

Nel 2009 si trasferisce a Roma per gli studi universitari. Qui, per gli impegni e varie faccende abbandona per diversi anni la scrittura. Ma il richiamo delle pagine è più forte e alla fine ritorna con le mani sulla tastiera nel 2014 per fare un favore a degli amici. Scrive Dead Blood – L’ultimo concilio, il primo volume di una trilogia horror/fantasy ancora non conclusa.

Nel 2017 inizia la sua avventura in self-publishing pubblicando il suo primo romanzo La filosofia di Zorba. Il 2 novembre del 2019 pubblica Chocolat Blanc, il romanzo di maggior successo. Al romanzo sono associate le novelle Chocolat Blanc – Quella notte e Chocolat Blanc e poi… Tutte le opere sono disponibili su Amazon.

Per lottare nel mondo dell’editoria, per emergere il più possibile, nell’estate del 2019 diventa bookblogger e bookstagrammer. Collabora con i blog Un tè con la Palma e Liberi Leggendo, fornendo loro recensioni dettagliate e curate fin nei minimi dettagli. Insomma, aveva deciso di fuggire dalla scrittura ma è stata la scrittura stessa a rincorrerla per tutta la vita quindi ora esce con il suo nuovo, nuovissimo, romance/chicklit Scommetto che mi ami, secondo romanzo autoconclusivo che riprende le vicende di Dante Cherubini, fratello della protagonista di Chocolat Blanc.

Vive a Roma con il compagno Jacopo e il figlio Lorenzo di sette anni.

Read more