Irene Pistolato

Review Party: “Ice – Asher” di Irene Pistolato, edito Darcy Edizioni

Titolo: ICE – ASHER

Autore: IRENE PISTOLATO

Casa Editrice: DARCY EDIZIONI

Genere: SPORT ROMANCE, NEW ADULT

Pagine: 350

Costo: 2,99€ in ebook – 16€ cartaceo – disponibile su KU

Data d’uscita: 17 OTTOBRE 2020

Trama

Asher Lewis ha tutte le carte in regola per fare strage di cuori con i suoi ventuno anni e il fascino dell’atleta. È attraente, ha un fisico da urlo, un’intelligenza oltre la media e fa magie sul rink.
Unica pecca?
È innamorato della sua migliore amica Sophie.
Se sul ghiaccio non ha alcuna paura di rischiare, in amore tentenna. È il salvagente di Sophie, l’unica persona al mondo che la capisce, che la sostiene in ogni sua decisione e che asciuga le sue lacrime quando fugge da quella famiglia che non la ama.
E più il tempo passa, più lui fatica a resisterle.
Sarebbe tutto più semplice se anche lei provasse gli stessi sentimenti, ma Sophie non ha occhi che per Ian, il suo perfetto cugino, sua cotta da sempre. Solo quando i due iniziano a frequentarsi, Asher comprende che se non farà qualcosa, non avrà più alcuna possibilità di conquistarla.
Complici delle lezioni private sull’hockey necessarie a Sophie per un progetto importante, si avvicinano in modo pericoloso, ma la gelosia di Asher nei confronti del cugino rischia di rovinare ogni progresso fatto.
La sua impetuosità gli farà perdere più volte il controllo, anche sul rink, tuttavia dovrà trovare la forza di lottare e di rischiare tutto per vincere non solo sulla pista ma anche in amore.

Recensione

Ben ritrovati readers!
Oggi andremo a conoscere la storia di Asher Lewis e Sophie Adams.

Asher e Sophie si conoscono da una vita e non ricordano un singolo giorno in cui uno non sia stato nella vita dell’altro. Vicini di casa, entrambi nati e cresciuti ad Ann Arbor, sono da sempre migliori amici.
Asher frequenta l’università ed è uno tra i migliori giocatori di hockey, insieme al suo amico Jonathan. Nella sua vita sono poche cose sono importanti: l’hockey, da quando a quattro anni suo padre lo ha portato per la prima volta su una pista di ghiaccio; la sua famiglia, che lo ha sempre sostenuto e amato; e Sophie, di cui si è innamorato negli ultimi sei anni. Sophie gli è stata accanto nei momenti belli e in quelli terribili, dove solo lei è riuscita a restituirgli il sorriso. Ovviamente lei non sa nulla di ciò che prova, perché è infatuata di suo cugino, Ian.

"«Non posso sempre correre da te quando i miei litigano.» «Sai che puoi, invece» le ripeto stringendola a me più forte che posso. Se solo sapesse come mi sento ogni volta che le sono vicino, se solo immaginasse quanto è faticoso fingere di essere solo il suo migliore amico quando vorrei molto di più da lei."

Sophie vive con una famiglia che non l’ha mai apprezzata. Suo padre non ha mai accettato la sua passione nel disegnare i fumetti, per questo lei ha lasciato la scuola e lavora all’Art Center. I suoi litigano spesso e lei viene tirata in ballo in ogni caso. In questi casi si rifugia o in soffitta, dove ha improvvisato il suo studio d’arte, o da Asher. Lui è sempre stato la sua spalla. L’ha difesa, l’ha protetta e la fa sorridere. Quando c’è lui tutto va al posto giusto.

"Affondo il naso nella sua felpa, inalo il suo profumo così familiare e sto bene, ma è solo quando mi stringe a sua volta che mi sento finalmente a casa. Posa le labbra sulla mia fronte, resta lì a lungo, marchiando la mia pelle. Un calore improvviso si irradia in tutto il mio corpo, sembra andare a fuoco, e non mi capacito di questa strana sensazione mai provata prima."

Quando Ian torna in città, dopo un bizzarro incidente, comincia ad avvicinarsi a Sophie. E mentre tra i due sembra nascere una bella storia d’amore, Asher decide di allontanarla perché sta impazzendo, tanto da mettere a rischio anche l’hockey.

"Le nostre labbra si sfiorano, come le nostre anime. Quello che c’è tra noi è qualcosa di unico, indescrivibile, e non permetterò che qualcuno si intrometta e rovini tutto. Mai."

Riusciranno a ritrovarsi su quella strada tortuosa e piena di bivi che è la vita?

Il Mio Pensiero

Leggere questo libro è stato un’emozione bellissima. Una storia fresca e piena d’amore.
I protagonisti sono Asher e Sophie, cresciuti insieme e migliori amici da sempre. Hanno sempre contato l’uno sull’altro e si sono sempre sostenuti e aiutati a vicenda. Asher ha preso Sophie sotto la sua ala e l’ha protetta tutte le volte che la sua famiglia la distruggeva. E Sophie ha aiutato lui ad attraversare il vuoto, saltando insieme e riportando il sorriso sulle sue labbra.
Ma il fatto è che, nel frattempo che lui la difendeva da tutto, si è innamorato. Si è innamorato dei suoi pregi e dei suoi difetti, delle sue stranezze e del suo sarcasmo. Mentre lei ha occhi per il cugino perfetto.
Asher è pronto a rinunciare alla sua felicità (e alla sua salute mentale, aggiungerei!) pur di vederla felice. E, quando Sophie si accorge di provare qualcosa per lui, la paura di perdere l’unica costante della sua vita, il suo porto sicuro, è troppo grande. Non può permettere che la loro amicizia venga spazzata via e dimenticata. Loro sono un po’ come Tom e Jerry, come Titti e Silvestro, Masha e Orso, non esiste l’uno senza l’altro.

La verità è che spesso, tendiamo a immaginare al nostro fianco una persona perfetta. Aspettiamo il principe o la principessa delle favole perché, di conseguenza, renderebbe la nostra vita perfetta. Senza renderci conto che ciò di cui abbiamo bisogno è davanti a noi. È quella persona di cui non ci vergogniamo ad essere noi stessi, quella che c’era quando tutti sono andati via, la stessa che ci ha dato la spinta per far realizzare i nostri sogni.
Poi, quando cominci a rendertene conto, arriva la pura di poterla perdere, sia come amica sia come amore. Allora che fare? Lasciare tutto così e continuare a soffrire entrambi o cercare di credere nel destino e nell’amore?

Assieme ad Asher e Sophie abbiamo conosciuto Jonathan e Kayla, due tipetti tutto pepe che spero davvero di incontrare in un prossimo romanzo per capire un po’ le loro storie. Sono stati due ottimi amici e guide per la coppia.

Un romanzo ben strutturato; i luoghi e le situazioni sono stati descritti in modo perfetto. La scrittura di Irene ti conquista fin dalla prima riga e non ti stanca mai. I suoi libri ti fanno il pieno di emozioni e ti travolgono ogni volta. Mi ha fatto immedesimare nella storia, sentire su di me le sensazioni dei protagonisti, ridere e piangere insieme a loro. Sono riuscita a capire le scelte e le motivazioni che hanno fatto, anche quando sembrava assurdo.
Il pov alternato permette di conoscere i pensieri di entrambi i ragazzi e lo stile è fluido e corretto.

Ringrazio la Darcy Edizioni per avermi permesso di leggere il romanzo in anteprima e grazie anche ad Irene, che con le sue meravigliose storie mi fa credere sempre di più nell’amore!


Noi ci vediamo presto per una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Recensione: “Il mio sbaglio migliore sei tu” di Irene Pistolato

Titolo: IL MIO SBAGLIO MIGLIORE SEI TU

Autore: IRENE PISTOLATO

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Data di pubblicazione: 22 LUGLIO 2020

Pagine: 250 circa

Prezzo: 0,99€ e-book, 9,50€ cartaceo

Trama

Può una telefonata al numero sbagliato cambiare la tua vita? Martina se lo chiede da quando ha risposto a quel numero sconosciuto. Dopo un’iniziale riluttanza a parlare con quel Riccardo che si trova dall’altra parte della linea, decide di dargli una possibilità. Imparano a conoscersi prima tramite messaggi giornalieri e poi scambiandosi lunghe telefonate. Con il tempo Martina si infatua di lui, nonostante non si siano mai visti. Rimane colpita dalla sua dolcezza e gentilezza, parlare con lui diventa un bisogno vitale. Anche un cliente della cartoleria della sua famiglia, che gestisce con la sorella, sembra interessato a lei e questo la confonde. Non comprende cosa prova davvero per Riccardo e le attenzioni del bel cliente sono più che piacevoli. Quando Riccardo le chiede di incontrarsi, Martina tentenna, ha paura di rovinare ciò che di bello si è creato tra loro. E se fosse solo l’inizio di qualcosa di incredibile? A volte è il destino a decidere per noi.


Spin off ambientato due anni dopo:
E se non sapessi amare?

Recensione

E se sbagliare potrebbe portarti a fare la cosa più giusta della tua vita?
Questo è ciò che succede a Martina, una dolce ragazza di trent’anni, che gestisce una cartoleria con sua sorella Elisabetta.

"«Se fossi qui, ti abbraccerei.» Tutta questa sincerità e dolcezza mi fa straparlare. Devo per forza dare un taglio a questa conversazione prima di sparare qualche cavolata di cui poi potrei pentirmi.
«E io ti stringerei forte a me.»"

Una sera Martina si ritrova a rispondere ad una telefonata da un numero sconosciuto, che appartiene ad un certo Riccardo. All’inizio Martina è restia a dare confidenza ad un estraneo, ma la sua voce ha qualcosa di calmante e magico su di lei, che la porta ad affezionarsi.

" *Sbagliare numero quella sera è stata una benedizione, lo sbaglio migliore di tutta la vita.*
Mi ritrovo a sorridere come una scema mentre leggo e rileggo quel messaggio. Decido poi di dire la mia, mi tremano persino le dita mentre digito quelle parole.
*Rispondere quella sera è stato lo sbaglio migliore di sempre.* "

I due cominciano a scambiarsi messaggi e chiamate che durano ore, per raccontarsi le loro giornate.
Contemporaneamente, nel negozio di Martina, fa il suo ingresso un ragazzo bellissimo, con degli occhi scuri striati di un verde che ipnotizza.
Lei ne resta incantata e non riesce ad evitare le sue attenzioni, fino ad un uscita insieme e un bacio che fa infuocare tutto.

Il problema è che Martina, a questo punto, è davvero confusa: prova qualcosa per Riccardo, quella voce senza volto che la rassicura sempre, ma anche per il cliente sconosciuto, che le fa immaginare scene poco pure!

"Chiudo gli occhi e i suoi mi appaiono in tutto il loro splendore. Vorrei essere con lui in questo momento, tra le sue braccia e gli toglierei il respiro con un bacio."

Ma allora? Come poter fare una scelta così difficile?
A complicare le cose ci penserà poi Manuel e i suoi occhi verde smeraldo!

Il Mio Pensiero

Quanto è difficile riuscire a trovare la persona giusta?
Martina è la classica dolce ragazza, sempre pronta ad aiutare sua sorella e i suoi amici. Ma per quanto riguarda l’amore, purtroppo non è mai stata fortunata. Fino a quando non riceve quella telefonata.
È strano, non è da lei dare confidenza ad uno sconosciuto, eppure quel Riccardo ha la voce più bella del mondo, sensuale, capace di rassicurarla e farla sentire bene. Le loro telefonate sono sempre più intime e sono sempre più in confidenza.
Nello stesso momento però, si presenta il cliente che non riesce a staccare gli occhi da lei. Lui è pura passione, ed è bastato un bacio per capirlo.
Ma alla fine il cuore verso chi andrà?

Mi è piaciuto tantissimo leggere questo libro. Mi sono ritrovata più volte con il fiato sospeso o un sorriso sulle labbra, essendo coinvolta su ogni punto. L’autrice è stata capace di trasmettere tutte le emozioni dei protagonisti, ha saputo intrigare il lettore come poche volte mi è capitato, facendomi sognare una storia d’amore come questa.
Due ragazzi davvero semplici, che cercheranno di cambiare e di superare le loro insicurezze, di migliorare i loro difetti per non far fuggire la persona che amano. Perché è questo che si fa quando trovi la persona giusta, cerchi di fare di tutto per paura di perderla, cerchi di oltrepassare i tuoi limiti e di combattere per proteggere quell’amore capace di far sentire a casa il tuo cuore. E lo sai quanto lo trovi, lo sai perché sei in sintonia con lui, perché apprezza ogni cosa di te, anche quelle che a te non piacciono. E perché non riusciresti ad immaginare la tua vita senza di lui.

È stata una lettura emozionante e i protagonisti sono riusciti ad avere un posto nel mio cuore. La scrittura è fluida e corretta, si legge in modo veloce e non vedi l’ora di finire la storia, anche se poi ti mancherà. Inoltre, ci lascia un epilogo da batticuori e cuoricini agli occhi e non desideravo niente di meno!
Il pov alternato ci fa conoscere i pensieri e i sentimenti di entrambi i protagonisti, un’ottima scelta secondo me.
Leggerò il seguito ad occhi chiusi, perché so benissimo che Manuel mi farà sciogliere il cuore e che, dietro quella corazza da “bad boy” si nasconda un ragazzo molto sensibile.

Ringrazio di cuore Irene per avermi omaggiata della copia del suo romanzo. È una donna gentile e di cuore, come poche ne ho incontrate. Sono onorata di aver fatto la sua conoscenza


Per oggi ho concluso, ma ci vediamo presto per una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Segnalazione: “Il mio sbaglio migliore sei tu” di Irene Pistolato

Titolo: IL MIO SBAGLIO MIGLIORE SEI TU

Autore: IRENE PISTOLATO

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Pagine: 250 circa

Formati: EBOOK €0.99 / CARTACEO € 9.50

Data di pubblicazione: 22 LUGLIO 2020

Trama

Può una telefonata al numero sbagliato cambiare la tua vita? Martina se lo chiede da quando ha risposto a quel numero sconosciuto. Dopo un’iniziale riluttanza a parlare con quel Riccardo che si trova dall’altra parte della linea, decide di dargli una possibilità. Imparano a conoscersi prima tramite messaggi giornalieri e poi scambiandosi lunghe telefonate. Con il tempo Martina si infatua di lui, nonostante non si siano mai visti. Rimane colpita dalla sua dolcezza e gentilezza, parlare con lui diventa un bisogno vitale. Anche un cliente della cartoleria della sua famiglia, che gestisce con la sorella, sembra interessato a lei e questo la confonde. Non comprende cosa prova davvero per Riccardo e le attenzioni del bel cliente sono più che piacevoli. Quando Riccardo le chiede di incontrarsi, Martina tentenna, ha paura di rovinare ciò che di bello si è creato tra loro. E se fosse solo l’inizio di qualcosa di incredibile? A volte è il destino a decidere per noi.

ESTRATTO

«Tieni pure il resto» asserisce regalandomi un sorriso che farebbe sciogliere chiunque. Be’, riesce a sciogliere me di sicuro! Sono già spalmata sul pavimento!
«Sei sempre così gentile» farfuglio in totale imbarazzo.
«E tu sei bellissima» mormora sfiorando la mia mano. Recupera il suo acquisto e se ne va lasciandomi con un’espressione sgomenta sul viso. Non mi sono immaginata quelle parole, vero? Mi ha detto davvero che sono bellissima? No, non ci credo, deve essere per forza frutto della mia immaginazione. Mi faccio aria con un foglio di carta e cerco di tornare in me. Il suo profumo è come un afrodisiaco per me, per non parlare dei suoi occhi così profondi che mi fissano in quel modo attraverso le lenti. Al solo pensiero avvampo ancora una volta. Riprendo a farmi aria e a sbuffare allo stesso tempo.

Read more