Recensioni

Recensione: “Stay With Me” di Aubrey B.

Titolo: STAY WITH ME

Autore: AUBREY B.

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Serie: STAY #1

Finale: NON AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 16 NOVEMBRE 2019

Narrazione: 1° PERSONA, POV FEMMINILE

Trama

Kylie Riggs ha 26 anni, e un passato da dimenticare. Trasferitasi a Miami, ha trovato lavoro in un hotel prestigioso e due buoni amici. Di certo, però, non si aspettava di trovare Chase Rider, la sua cotta adolescenziale.
Sguardo impenetrabile e fisico da urlo, l’amministratore delegato di una delle più importanti aziende farmaceutiche americane è il sogno di ogni donna. Ma nessuna può averlo, perché Chase porta delle cicatrici profonde dentro di sé, e non vuole mostrarle a nessuno.
Quando Kylie comincia a lavorare per lui, però, l’attrazione tra i due li porterà ad avvicinarsi sempre di più, e tra battute piccanti e baci infuocati, le loro barriere cominceranno a cedere.
Ma Chase nasconde ancora dei segreti, e per Kylie sarà difficile restare…

"Ho smesso di credere alle favole da un po', ormai. Ma credo nell'intesa, nel rispetto, nella complicità e nella fiducia. Credo che desiderare di passare la propria vita con un'altra persona, di voler condividere con lei i propri sogni, le proprie esperienze, i propri successi e i propri fallimenti, vada ben oltre la chimica. Per me è questo l'amore, Mr. Raider. È fidarsi talmente tanto di qualcuno da regalargli la propria anima, il proprio cuore, tutto, e ricevere altrettanto in cambio."

Recensione

Ben ritrovati readers,
oggi ci trasferiamo a Miami, con la testarda Kylie Riggs e il bellissimo e inavvicinabile Chase Rider.

Kylie è cresciuta a Nashville, Tennessee. La sua è una famiglia rigida e ricca ma le cose con i suoi genitori, specialmente con la madre, non sono mai andate bene. La voleva a tutti i costi inserire in mondo falso, con persone che, non appena giri le spalle, prendono a criticarti per ogni cosa. Le faceva credere di non essere mai abbastanza intelligente, mai abbastanza elegante, mai abbastanza magra, mai abbastanza educata… mai abbastanza in tutto.
Così, dopo il diploma, Kylie abbandona tutto e va via di casa senza guardarsi mai indietro. Nonostante i tradimenti e le volte in cui tutto andava per il verso sbagliato, non ha mai desiderato tornare a casa.
Arriva a Miami, dove comincia a lavorare come donna delle pulizie nel ME Hotel e, nel fine settimana, come barista e ballerina al Red. Ballare è la sua valvola di sfogo per ogni cosa. Tramite il lavoro ha conosciuto i suoi due migliori amici, Maddy e Jason, che le sono sempre stati vicino e su cui sa di poter sempre contare. Maddy è la persona che la spinge sempre a oltrepassare i suoi limiti; Jason è invece quello sempre pronto a farla ragionare, a metterla in guardia, a difenderla.

Alle sue mansioni si aggiunge quella di fare la domestica a casa di Chase Raider, amministratore delegato di una delle più importanti case farmaceutiche d’America. Ma, al loro primo incontro, Kylie scopre che Chase è anche la sua cotta adolescenziale. E ciò farà riaffiorare dei sentimenti oramai abbandonati, che però dovranno restare nascosti, specialmente ora che lui è il suo capo.

"Io non sono perfetta, per niente. Sono una ragazza normale, coi suoi difetti e le sue debolezze. Una ragazza che un giorno è stata tanto fortunata da incontrare te. Te, che mi fai sentire speciale in ogni momento. Te, che mi fai sentire in pace con un semplice sguardo, anche quando sono furiosa con te. Te, che mi fai desiderare il tuo tocco anche quando siamo abbracciati, perché non mi sento mai abbastanza vicina, perché ho paura che aprirai gli occhi e non mi vorrai più tra le tue braccia."

Chase si dimostra freddo, distaccato e dispotico. Bipolare. Ama il basket, come quando andava al liceo ed è un mistero capire i suoi sbalzi d’umore. Bisticciano spesso, perché lui vuole avere il controllo su tutto ciò che lo circonda, anche su Kylie. Il problema è che con lei ha incontrato pane per i suoi denti, in quanto, dopo sua madre, ha smesso di farsi mettere i piedi in testa da chiunque e ha sviluppato un caratterino abbastanza forte e indipendente.
Tra i tanti battibecchi comincia a svilupparsi qualcosa tra i due: impossibile resistere agli occhi dalle sfumature blu-verdi-oro di Chase e al suo corpo perfetto in ogni minimo dettaglio. E neanche a lui la ragazza è indifferente. Così, da un bacio in sospeso, Kylie si ritroverà a passare il suo compleanno tra le braccia dell’uomo che desidera da tanto tempo.

"Io... non riesco a fare a meno di te, Kylie. È come se sentissi costantemente una strana forza che mi attrae a te: se siamo nella stessa stanza, non posso che guardare te, se siamo vicini, non posso che toccarti. E ho così tanto bisogno di te che a volte tutto ciò mi sembra impossibile. Tu mi sembri impossibile."

Chase diventa sempre più dolce nei suoi confronti, si comporta in modo affettuoso, anche se a volte esagera con la sua possessività. Però nasconde un segreto: qualcosa che gli è successa in passato, qualcosa di cui non riesce a liberarsi, qualcosa capace di provocargli incubi mentre dorme, qualcosa di cui non riesce a parlarne nemmeno con la ragazza di cui non può più fare a meno. Qualcosa che ha lasciato delle profonde e oscure cicatrici in lui, e che teme possano spaventare Kylie e farla fuggire. Per tanto, l’unica cosa che le chiederà è di restare al suo fianco durante i momenti bui.
Ma Kylie vorrebbe fare di più, vorrebbe salvarlo da quel tormento. Vorrebbe potergli accarezzare le cicatrici e fargli capire che può fidarsi di lei, che non andrà mai via.

"Non so dire come o quando, ma mi sono innamorata di lui. Del suo sorriso. Dei suoi occhi. Della sua gentilezza. Della sua forza. Della sua generosità. Della sua testardaggine. Della sua passione. E anche delle tenebre che si annidano oltre le iridi chiare."

Quando Kylie capisce di essersi innamorata di Chase però, comincia ad avere paura. Perché Chase paragona l’amore ad una formula chimica e crede che non appena lui lo saprà tutto crollerebbe. E lei non è pronta a perderlo..

Il Mio Pensiero

“Sono sconvolta!” è la prima cosa che ho pensato quando ho finito il libro.
Ma procediamo con calma e analizziamo il tutto.
I protagonisti sono due ragazzi con un carattere molto particolare: lui non è abituato a sentirsi un no come risposta e ad avere tutto quello che vuole; lei ha smesso di nascondere la sua opinione già da molto tempo, ed essere indipendente è tutto per lei.
La cosa bella è proprio questa, entrambi supereranno quelli che credono essere i propri limiti. C’è stato il cambiamento, lento e impercettibile, che avviene quando non vuoi lasciare andare una persona. Quando ti senti completa con essa. E il libro è concentrato su di loro, sui loro sentimenti, sui loro caratteri, sui loro cambiamenti, sfumando il mondo intorno.
Cercheranno di affrontare ognuno il proprio passato, per evitare che quest’ultimo rovini tutto.
Essendo scritto dal POV solo della protagonista, non riusciamo a sapere bene cosa passi nella testolina del meraviglioso Chase. Ma non per questo è meno interessante, perché riusciamo comunque a cogliere tutte le sue sfumature. Spero però di poter leggere anche il suo POV nel prossimo libro.

L’autrice è riuscita a non farmi annoiare mai anzi, sono stata sempre più curiosa di sapere e conoscere. Sempre con tante domande pronte.
Non mancheranno i momenti di passione tra i due ragazzi, e le emozioni sono tante e forti, dividendosi tra tormento, eccitazione, suspense, divertimento e tante altre.
Adoro il fatto che si stuzzicano ben volentieri, che non hanno il bisogno di riempire ogni silenzio. Mi è piaciuta la musica sempre presente e credo che farò i biscotti con gli M&M’s…
Il libro non è autoconclusivo, per tanto il (non)finale mi ha lasciata con infinite domande e la necessità di leggere il seguito, sperando che la Aubrey non ci faccia penare molto.

Detto ciò, vi consiglio di leggere questo libro. Non ve ne pentirete!

Alla prossima, readers!
*Teresina*

Read more

Recensione: “Secret Love” di Alice Marcotti

Titolo: SECRET LOVE

Autore: ALICE MARCOTTI

Casa Editrice: SELF PUBLISHING

Serie: LOVE SERIE’S #1

Finale: AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 30 MARZO 2020

Narrazione: 1° PERSONA, POV ALTERNATO

Trama

Harper per errore, dopo una serata alcolica, finisce a letto con Logan, il fratello della sua migliore amica.
Il mattino seguente, però, entrambi sono maledettamente imbarazzati e non ricordano pressoché nulla della serata precedente.
Harper rivela a Logan che lui è stato la sua prima volta, lui si sente in colpa e le propone un patto: ripeteranno la notte precedente per far in modo che lei si goda a pieno quell’esperienza.
Harper accetta, ma vorrebbe che lui l’aiutasse a conquistare Matt, un ragazzo che le piace. Peccato che lei sia estremamente timida e inesperta, di conseguenza lui non la guarderebbe mai.
Logan decide di aiutarla e se qualcuno potesse solamente pensare che il suo sia un gesto altruista, lui negherebbe tutto. Lo fa solo per sé stesso, per mettere finalmente a freno le fantasie che ha da anni sulla ragazza con i capelli biondi che conosce da una vita.
Tra i due inizia un’amicizia strana, divertente, piena di risate ma anche maledettamente eccitante.
L’unico ostacolo? È che prima o poi, in un modo o in un altro, i problemi ti raggiungono.

"Per ogni bacio che mi dava, gliene regalavo altri due, incapace di staccare la mia bocca dalla sua. Ero impotente e incapace di resistere dal toccargli il viso con le dita. Quando la sua lingua cercò la mia, mi sentii come se la mia anima stesse lasciando andare un pezzo di sé. Successe, ne fui certa."

Recensione

Ben ritrovati readers. In vista dell’uscita del secondo libro della LOVE SERIE’S, oggi andremo a conoscere la storia di Harper Johnson e Logan Miller.


Harper è una ragazza semplice, ama studiare, passa molto tempo con la sua migliore amica Stacy, è timida con i ragazzi ed è ancora vergine.
Una sera, per via di un gioco dell’oca in versione alcolica, si ritrova a letto con Logan, il fratello di Stacy. Ma la mattina entrambi si confessano di non ricordare nulla di ciò che è successo e, inoltre, Harper confessa di essere stata la sua prima volta e che le piace Matt, il migliore amico di Logan.
Logan è un ragazzo con un corpo da sogno e un paio di occhi verdi capaci di farti vedere il mondo. Da quando era un ragazzino, ha sempre trovato molto attraente l’amica di sua sorella. Con delle splendide treccine bionde e gli occhi azzurri, Harper è stata un sogno da lontano, di cui si è sempre beato solo a guardarla. O almeno fino alla mattina in cui si sveglia nello stesso letto con lei.
Per rimediare all’accaduto le propone un patto: le insegnerà ad essere più sicura in presenza di Matt e le darà l’opportunità di ripetere la sua prima volta e fare esperienza. La ragazza accetta, seppur titubante.

"Lui non rispose ma prese la spallina della mia canottiera fra il pollice e l'indice. L'abbassò e io non ebbi la forza di replicare. La mia mente era offuscata da qualcosa che non sapevo ancora come identificare. Gli occhi verdi di Logan erano vacui, annebbiati, pieni di desiderio. Quando le sue dita mi accarezzarono il braccio, un milione di brividi percossero il mio corpo."

Da subito i due ragazzi mettono in pratica il loro patto. Ma a questo si aggiungono dei piccoli momenti che non si aspettavano. Logan, che da sempre ha esasperato Harper con le sue battutine, si dimostra essere un ragazzo dolce e premuroso, ma anche sofferente per via della situazione tra i suoi genitori. E quando scopre che la sua migliore amica si è trasferita dalla nonna, Harper non può fare a meno di offrire ospitalità a Logan in modo da dargli una via di fuga quando le cose diventano troppo pesanti.
Così cominceranno a passare insieme molti momenti di quotidianità, tra vedere film accoccolati sul divano, cucinare, mangiare e soprattutto ridere insieme, portando avanti il loro meraviglioso patto. Un patto di cui nessun’altro ne è a conoscenza. Un patto che però sta facendo emergere dei sentimenti che non dovrebbero esserci. Perché nel conoscersi così a fondo si ritrovano in sacco cose. Perché è difficile non farsi coinvolgere da tutta quella situazione. Eppure nessuno dei due è pronto ad ammettere che cosa stesse provando.

"<Non ti viene mai voglia di fare qualcosa al di fuori delle regole?> <Lo sto facendo ora. Con te.> In effetti... aveva ragione. E, per qualche strano motivo, quella risposta mi piacque moltissimo: aveva deciso di infrangere le regole, insieme a me. Mi sentivo onorato."

Ma tutto ciò a cui riescono a pensare è la sensazione di benessere di quando sono insieme. Non esistono momenti migliori! Per Logan il sesso sta diventando più che solo sesso. Aspetta con ansia il momento di vedere Harper, per dar sfogo a tutte le sue fantasie sessuali ma anche per abbracciarla, parlarle e passare del tempo con lei. E per Harper non è diverso, perché le sensazioni che le regala Logan sono indescrivibili, sono come lava dentro di lei. Stare tra le sue braccia la fa sentire appagata, in pace, serena, troppo bene. E quando non sono insieme il suo pensiero corre sempre a lui, al tocco delle sue mani, ai suoi baci intensi e meravigliosi.

"Più la guardavo, più mi rendevo conto che quel patto mi si era rivoltato contro. Non c'era più alcun modo per uscire da quella situazione senza avere il cuore spezzato. Non c'era alcuna soluzione che mi permettesse di lasciarla andare senza sentirne la mancanza. E non era solo sesso, erano i suoi occhi che diventavano più chiari e limpidi ogni volta che mi guardava. Erano i riguardi che aveva nei miei confronti e il modo in cui riusciva a farmi ridere. Non c'era più alcun dubbio: ero maledettamente, irrimediabilmente compromesso."

Dopo circa un mese in cui va avanti questo patto, Harper riesce ad ottenere il suo tanto atteso appuntamento con Matt. Non balbetta più in sua presenza ed è pronta ad andare oltre.
Ma è davvero sicura di poter lasciare andare il ragazzo che in quel mese le ha fatto provare delle emozioni che non riesce a dimenticare?
E Longan fino a che punto resterà in disparte nel vedere la ragazza che ama stare con il suo migliore amico? Quante volte si spezzerà ancora il suo cuore?

"Lei era la mia dose di eroina e io ero un fottuto tossico dipendente che non aveva alcuna intenzione di smettere di drogarsi."

Il Mio Pensiero

Questa storia mi ha trasmesso delle emozioni positive per tutto il tempo. Qui ci sono le emozioni in gioco fin da subito. C’è il desiderio di stare accanto ad una persona solo per farla sorridere, solo per prendertene cura. C’è la passione che lega due anime, prima di legare due persone.
Due ragazzi che pur conoscendosi da una vita, sanno ben poco l’uno dell’altra. Diventeranno amanti ma soprattutto amici.
Il protagonista non è il solito bad boy, che non ha sentimenti e tratta male chiunque, anzi è un ragazzo tenero, che mette la felicità degli altri prima della sua, tanto da rinunciare all’unica ragazza che gli ha fatto battere il cuore per permetterle di stare con il suo migliore amico.
La protagonista rappresenta tante donne che, di fronte al rapporto con il sesso, si sentono sempre inferiori ad un uomo. Quando invece basterebbe avere un po’ più di fiducia in se stessi, senza badare al giudizio di nessuno.
La lettura è fluente e travolgente, ti incuriosisce fin dalla prima pagina e non la lasci finché non è finita. Ti regala attimi di gioia, tormento, desiderio e passione.

Nelle ultime pagine l’autrice ci ha dato un accenno sul secondo libro e io sono impaziente di scoprire come svilupperà la storia successiva.

Alla prossima recensione!
*Teresina*

Read more

Recensione: “La Mia Rovina Sei Tu” di L.A. Cotton

Titolo: LA MIA ROVINA SEI TU

Autore: L.A. COTTON

Casa Editrice: QUEEN EDIZIONI

Serie: RIXON RAIDERS #3

Finale: AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 22 MAGGIO 2020

Narrazione: 1° PERSONA, POV ALTERNATO

Trama

*L’amore è un gioco di odio*

Mya Hernandez ha delle cicatrici. Quel tipo di cicatrici che vanno in profondità e lasciano il segno. Rixon doveva essere solo un luogo temporaneo in cui nascondersi, ma sta diventando qualcosa di più. Sicuramente questo non ha niente a che fare con il giocatore di football biondo dagli occhi blu che riesce a farla ridere e a credere ancora nelle favole. Anche se lei sa che la sua vita è destinata a essere solo una tragedia.

Asher Bennet ha dei segreti. Non segreti scandalosi, ma segreti che ti logorano e ti divorano l’anima. Visto da fuori, lui è Mr Popolarità, sempre pronto a fare festa e a causare un po’ di guai. Ma vorrebbe che qualcuno riuscisse a vedere chi è. Chi è davvero. È un peccato che l’unica ragazza che ha saputo guardare oltre la sua maschera lo consideri solo un amico. Probabilmente è la cosa migliore, però. Lei è diversa. Una combattente. Lei è tutto ciò che lui vuole e non può avere. Ma presto il passato di Mya e il presente di Asher si scontrano in un modo che nessuno dei due credeva possibile. E all’improvviso la cosa di cui hai più bisogno è l’unica cosa che dovresti odiare.

"<Perché ha lasciato che scappassi. E se fossi mia, ti inseguirei fino ai confini della Terra prima di rinunciare a te.>"

Recensione

Benvenuti readers, oggi vi parlerò del terzo volume dei nostri amati Raiders, avendo come protagonisti Asher e Mya.

Già negli altri due libri precedenti, abbiamo conosciuto Asher Bennet e Mya Hernandez: lui è il terzo amato Raiders, il numero quarantadue, quello sempre con una battuta pronta e un sorriso che non si spegne mai. Chiunque continua a ripetergli che ha tutto ed è fortunato, ma la ricchezza e la popolarità di Asher nascondono molto di lui.

"A volte le persone vivono delle brutte esperienze, e questo lascia il segno. Cicatrici invisibili da fuori, ma così reali che è impossibile dimenticarle."

Mya, invece, è una ragazza in fuga da un passato per niente bello. Trasferitasi da poco a Rixon per scappare dal suo ex e dal ghetto dove è cresciuta, ha il cuore spezzato e con cicatrici troppo profonde per affidarlo di nuovo a qualcuno. Anche se quel qualcuno è Asher Bennet. Sono troppo diversi, lui è ricco, stimato e conosciuto da tutti. Lei è solo una ragazza con il colore della pelle diverso che si prende occhiatacce da tutti.
Eppure, il fatto di trovarsi in mezzo alle due coppie di migliori amici formate da Hailee e Cameron e Felicity e Jason, porta i due ragazzi ad avvicinarsi sempre di più.

"Sulla carta eravamo due opposti, ma oltre il nostro aspetto esteriore c’erano due ragazzi che erano stati feriti dalle persone di cui avrebbero dovuto fidarsi. Due ragazzi completamente sbagliati l’uno per l’altra. Ma, come stavo imparando velocemente, a volte le cose sbagliate sembravano perfettamente giuste."

Asher capisce subito che quella ragazza è diversa da tutte le altre e non nasconde l’attrazione che prova per lei. Lui si sente libero solo quando è con lei, riesce a non fingere solo con lei. Perché ciò che Asher nasconde è che la sua vita, il suo futuro, sono già scritti dal padre. Un padre che non si interessa mai di lui se non per l’azienda di famiglia. Un padre che lo ha maltrattato da quando era piccolo. Un padre con cui ha dovuto fare un accordo, un patto, affinché potesse vivere gli anni del liceo e giocare a football ma dopo avrebbe dovuto rinunciare a ogni cosa. Sua mamma si è sacrificata più volte perché lui potesse vivere i suoi anni migliori, ma il tempo sta per finire e lui non è pronto a perdere tutto. Non ne ha mai parlato con nessuno, nemmeno con Cam e Jase, nonostante loro siano sempre al suo fianco a sostenerlo su tutto. L’unica persona con cui riesce ad aprirsi è Mya.

"<Magari noi potremmo essere l'eccezione alla regola>, disse con un sorriso irresistibile. Un sorriso pericoloso. Un sorriso che, lo sapevo, ci avrebbe creato un sacco di problemi."

Ma Mya è restia, la loro relazione sarebbe solo uno sbaglio irrimediabile di cui nessuno ne sarebbe felice. Sono due mondi completamente opposti. Felicity e Hailee cercano in tutti i modi di farle notare che il Raiders ha messo gli occhi su di lei e che, come tutti oramai ne sono a conoscenza, i Raiders non si arrendono mai.
Nonostante lei non sia pronta per una nuova relazione, non può evitare di sentire l’elettricità tra loro due. Pertanto decidono di andare altre l’amicizia, perché quando è con lui è come se avesse il suo posto nel mondo, anche se la gente continua a chiacchierare su di loro, anche se sua zia non è per niente d’accordo, anche se il padre di Asher farà tutto ciò che è un suo potere per dividerli.

"<Solo un assaggio>, la supplicai. Avevo così tanto bisogno di baciarla che la cosa faceva male.
<Io...> iniziò, ma la mia mano scivolò tra i suoi capelli, inclinando il suo viso verso il mio. <Non dovremmo...> Era un sussurro spezzato, ma i suoi occhi mi stavano dicendo qualcosa di diverso. Mi stavano dando silenziosamente il permesso. [...] E io sfiorai le sue labbra con le mie. Mya fece un piccolo gemito e le sue dita strinsero la mia t-shirt."

Purtroppo però, il passato di Mya arriverà a travolgere tutto come un uragano. Il suo ex la troverà a Rixon e metterà in pericolo le persone che lei ama, il ragazzo che ama e la sua famiglia.
A questo punto Asher dovrà decidere di allontanarla per poter proteggere la sua famiglia. Gli amici faranno di tutto per aiutarli a sistemare le cose, saranno sempre pronti per qualsiasi cosa loro volessero. Ma a volte l’amore non è sufficiente. E tutto comincerà a sgretolarsi.

"Feci passare le dita sopra la sua fronte, studiando il suo viso. Asher Bennet era bellissimo. Dai suoi penetranti occhi blu al suo sorriso giocoso ai capelli biondi spettinati. Visto da fuori, sembrava perfetto. Ma non erano i suoi occhi perfetti o il sorriso perfetto o i denti perfetti ad attirarmi, erano le sue imperfezioni. La sua persistenza esasperante. L'oscurità che a volte avvolgeva la sua espressione. Il modo in cui teneva troppo alle persone."

Il Mio Pensiero

Ragazzi sono estasiata. Direi che questa storia è stata abbastanza diversa dalle prime due, ma non mi aspettavo di meno per Asher Bennet. Perché si era già dimostrato diverso. Il ragazzo dal cuore dolce e tenero, sexy e protettivo, che mette sempre gli altri prima di lui. Il tema del razzismo e come viene affrontato è uno dei pezzi forti del libro. Mya è stata capace di non farsi sopraffare da tutto quell’odio dato solo per il colore della sua pelle, ha saputo affrontare un cambiamento radicale con il trasferimento in una cittadina completamente diversa da lei e dal suo passato, dove però tutti la guardano come se fosse solo spazzatura.
Non mancheranno sensualità, eccitazione, amore e rabbia. Impossibile non emozionarsi facendo questa lettura. Anche questa volta mi sono trovata a vivere ogni pagina come se fossi presente lì con loro.
Ho davvero apprezzato il fatto che gli amici fossero lì presenti con loro a vivere e aiutarli nei loro momenti di difficoltà. Non sono stati messi da parte, abbiamo potuto assistere ancora all’infinita dolcezza di Cameron, al cambiamento di Jason che però è rimasto sempre se stesso e alla complicità e alla lealtà di Felicity e Hailee.
Non vedo l’ora di leggere l’epilogo di questo fantastico gruppo. I libri della Cotton sono finiti tra i miei preferiti, mi sono entrati sotto pelle e, oramai, faccio parte del team #RaidersPerSempre .


Ci vedremo presto con una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Recensione: “Il Mio Gioco Sei Tu” di L.A. Cotton

Titolo: IL MIO GIOCO SEI TU

Autore: L.A. COTTON

Casa Editrice: QUEEN EDIZIONI

Serie: RIXON RAIDERS #2

Finale: AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 12 FEBBRAIO 2020

Narrazione: 1° PERSONA, POV ALTERNATO

Trama

*Odiare è facile… Amare è difficile.*

Felicity Giles ha una lista.
Perdere la verginità.
Incontrare il suo principe azzurro e innamorarsi.
Vivere l’ultimo anno di liceo al massimo.
L’unico problema? Il suo principe non fa parte dei buoni, è un cattivo, e lei è abbastanza
sicura che lui la distruggerà prima di donarle il suo cuore.

Jason Ford ha un piano.
Vincere il Campionato Nazionale e diventare uno dei quarterback più famosi della storia dei Rixon Raiders.
Andare al college e realizzare il suo sogno di entrare a far parte della NFL.
Evitare la ragazza per cui ha iniziato a provare qualcosa. Felicity Giles, la migliore amica della sua sorellastra, nonché una perenne spina nel fianco.
Lei è fottutamente fastidiosa.
Strana.
Per lui è solo un gioco, niente di più.
Fino a quando il suo più grande rivale decide di farla pagare a lui e alle poche persone a cui vuole bene… e Felicity viene messa in mezzo.
E all’improvviso l’odio che prova per lei inizia a sembrare amore.

"Tutto di noi era agli opposti.
Duro e morbida.
Brusco e dolce.
Crudele e gentile.
Ma ci incastravamo alla perfezione. Due parti di uno stesso insieme."

Recensione

Cari readers, eccoci al secondo appuntamento con i fantastici Raiders e conosciamo meglio Jason Ford e Felicity Giles.

Nel primo volume abbiamo avuto modo di conoscere i due protagonisti, essendo lei la migliore amica e Hailee, e lui il fratellastro.
Felicity è sempre stata la brava ragazza, quella che mette sempre gli altri prima di se stessa, colei che, pur di non dare dispiacere ai genitori, seguirà un futuro che non desidera. Per questo motivo ha deciso di stilare una lista di cose da fare l’ultimo anno delle superiori, l’anno che per lei segna la fine della sua libertà. Il fatto che adesso Hailee è fidanzata con Cameron, le da l’opportunità di spuntare più di una voce da questa lista.

Jason è lo stronzo perfetto, venerato da tutta Rixon, perché lui non è solo il capitano della squadra, lui è il football. Non ci sono altre parole per descriverlo, lui vive, si muove, esulta, si incazza, solo per football. Sexy e arrogante, è il desiderio di tutti. Ogni ragazzo vuole essere come lui, e ogni ragazza vuole andarci a letto. Odia il padre, in quanto ha diviso la sua famiglia ma non solo: per un infortunio all’ultimo anno del college, la carriera di Kent Ford era finita troppo presto, così ha fatto in modo che il figlio prendesse il suo posto ed ha sempre preteso il massimo, fin da quando era bambino. Oramai il football fa parte di Jason e l’unico suo obiettivo è quello di vincere il campionato ed entrare nella NFL. Niente e nessuno può intralciarlo.

"«Stai giocando con il fuoco, Felicity.» Dio, perfino il modo in cui diceva il mio nome mi faceva eccitare. «E sai cosa succede quando giochi con il fuoco?» Il suo respiro sapeva di liquore e mi sfiorò il viso. Le sue labbra si muovevano pericolosamente vicine alle mie. «Ti bruci.» Avrei dovuto dirgli di stare alla larga da me, o schiaffeggiare quel viso capace di far sciogliere gli slip di ogni ragazza e andarmene via.Oppure, dargli un calcio nelle palle e scappare. Ma non feci nessuna di queste cose. Al contrario, dissi: «Magari voglio bruciarmi»"

Ma durante una vacanza a New York per i diciotto anni di Hailee, Jason e Felicity oltrepassano un confine troppo rischioso, perché il cuore di lei lo desidera da tempo ma la sua testa sa che Jason non sarà mai del tutto suo. D’altro canto però, anche Jason si sente attratto da quella ragazza vestita strana, sempre con delle salopette troppo larghe per il suo fantastico e sottile fisico e con gli occhi che ipnotizzano. Con lei potrebbe essere una persona diversa, con lei potrebbe essere migliore, potrebbe essere se stesso. Ma Jase ha dimenticato cosa significa, perché quando tutti vogliono un pezzo di te, resta poco da tenerti..
Di certo non renderà le cose facili a nessuno, lui gioca sempre, per lui tutto è un gioco e i sentimenti non sono ammessi. Tenere a qualcuno significa essere deboli, avere qualcosa da perdere e lui non può permetterselo.

Felicity cerca in tutti i modi di restargli vicino, di mostrargli che lei vede oltre la sua arroganza, perché lui le fa superare i suoi confini, le fa desiderare cose che non sapeva volesse, ma Jase la distrugge, ogni volta in modo più violento della precedente, fino ad allontanarla del tutto. Con Hailee non riesce a parlare di tutto quello che succede con Jason, perché lei vuole proteggerla dal fratellastro senza cuore che le ha fatte escludere da chiunque, così ne parla con Mya, una ragazza appena arrivata a Rixon che sembra in fuga da qualcosa e che capisce a meraviglia Flick. Perché non puoi scegliere di chi innamorarti. Non puoi scegliere da chi farti spezzare il cuore. Non importa se con lei Jason è diverso, perché tutto dura per pochi intensi ed eccitanti momenti, poi lui indossa di nuovo la sua impenetrabile maschera di strafottenza.

"Felicity sembrava un angelo. Gli occhi offuscati dal piacere, le labbra aperte in un dolce gemito. Un angelo sexy e impertinente. Il mio angelo. Mi aveva colto del tutto alla sprovvista quando aveva preso il controllo della situazione. Non credevo che ne sarebbe stata capace, ma avrei dovuto immaginarlo, perché quando si trattava di Felicity Giles niente era come sembrava. E io amavo questa cosa, cazzo."

Fino a che Lewis Thatcher, nemico spietato di Jason, comincia a minacciare Felicity e Hailee, per una faida che va avanti da troppi anni. Troppe persone ci stanno andando di mezzo, troppe pedine da difendere. Jase deve mettere fine una volta per tutte a questo, uno contro uno… E il prezzo da pagare è troppo alto in ogni caso.. Potrebbe perdere tutto ciò per cui ha lottato nella sua vita, o la ragazza per cui prova qualcosa.
E Felicity quanto ancora riuscirà a sopportare? Per quante volte scuserà ancora Jason? Riuscirà ad essere quella per cui dire “ne vale la pena”?

"Tu non sei un mezzo per raggiungere un fine, Giles. Tu sei il mio obiettivo finale."

Il Mio Pensiero

Inutile dirvi quanto mi abbia fatta emozionare questo libro. Tutte le aspettative che avevo dopo aver letto il primo libro, la Cotton le ha sapute soddisfare alla grande. Ci sono rabbia, passione, eccitazione, odio e tante emozioni che hanno reso tutto mozzafiato. I protagonisti sono restati fedeli ai loro caratteri, tranne per il cambiamento necessario di Jason, un cambiamento che lo ha reso ancora più intenso, il rapporto con gli amici e con la sorellastra mi ha fatto davvero emozionare. E Felicity non è la solita crocerossina, che si umilia e si fa mettere i piedi in faccia, lei ama con tutta se stessa ma capisce quando è il momento di tirarsi indietro, pur non volendo, pur combattendo contro i suoi sentimenti. Ma, in fondo, chi rinuncerebbe alla persona che ama senza mettersi in gioco?
Andremo presto a scoprire il terzo Raider, Asher Bennet, che ci ha dimostrato di essere un amico fantastico e che sotto la sua spavalderia si nasconde di più.

Tornerò presto con una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Recensione: “Il Mio Problema Sei Tu” di L.A. Cotton

Titolo: IL MIO PROBLEMA SEI TU

Autrice: L.A. COTTON

Casa Editrice: QUEEN EDIZIONI

Serie: RIXON RAIDERS #1

Finale: AUTOCONCLUSIVO

Data di pubblicazione: 12 NOVEMBRE 2019

Narrazione: 1° PERSONA, POV ALTERNATO

Trama

*Odiarsi a vicenda non è mai stato così bello*

Hailee Raine deve riuscire a sopravvivere solo un altro anno in quella città ossessionata dal football. Un ultimo anno con Jason, il suo crudele fratellastro, e i suoi amici, un branco di giocatori di football presuntuosi e arroganti. Lei li odia. Soprattutto Cameron Chase, il ragazzo che pensava fosse diverso dagli altri. Cameron Chase ha il mondo ai suoi piedi: è bello, ha talento e ha un incredibile fascino. I college fanno la fila alla sua porta, tutti vogliono il ricevitore dei Rixon Raiders, la vera star della squadra. Finché qualcosa minaccia di rovinare tutto ciò per cui ha sempre lavorato, e solo una persona può placare la guerra che infuria dentro di lui. Ma Cameron dovrebbe odiarla: lei è la sorella del suo migliore amico. Hailee è off-limits. Intoccabile. Ma quando Hailee si ritrova vittima di uno scherzo fatto dalla squadra finito male… improvvisamente, odiarsi a vicenda non è mai stato così bello.

"Non era stato dolce o tenero, era stata una rivelazione di tutte quelle emozioni che avevamo accumulato negli anni. Era stato un bacio d'odio, alimentato dalla continua tensione tra noi."

Recensione

Cari lettori, oggi ci trasferiamo nel mondo dei Rixon Raiders, con il primo volume della serie, incentrato su Hailee e Cameron.

Hailee vive con sua madre, il suo patrigno e con il fratellastro Jason, capitano della squadra ed essenza stessa del football. Lei odia il football e tutto ciò che lo circonda, specialmente Jason; quest’ultimo, spalleggiato dai suoi due migliori amici Cameron e Asher, vuole renderle la vita impossibile con degli scherzi che molte volte l’hanno messa in difficoltà. Ma Hailee si è sempre saputa difendere con le unghie, non si è mai tirata indietro e non si è mai nascosta.
Questa è la prima cosa che colpisce Cameron dalla prima volta che si sono incontrati, da bambini. Lui cerca di esserle amico ma, quando Jason gli chiede di scegliere da che parte stare, ben presto si ritrova dalla parte opposta e potrà guardarla solo da lontano. Perché la prima regola di Jase è che Hailee è off-limits. Non solo per loro ma per tutta la scuola. Nessun ragazzo è così coraggioso da sfidare il capitano della squadra di football per avvicinarsi ad Hailee o alla sua migliore amica Felicity.

"Ma guardandola andare via, capii di essere fregato. Perché le regole erano cambiate e io sapevo che non sarei riuscito a stare alla larga da lei. Neanche se avessi voluto."

Quando, il primo giorno di scuola gli occhi di Cam si posano su quelli di Hailee, capisce che qualcosa sta per cambiare. I sentimenti che ha nascosto fin’ora sono troppo forti, c’è qualcosa in lei che lo porta ad avvicinarsi sempre di più, per proteggerla e non solo, perché Hails è bellissima e starle lontano comincia a diventare troppo difficile.

"Non l'hai ancora capito, raggio di sole? Sono un Raider e i Raiders non si arrendono mai."

Per aiutare l’amica a completare una lista di cose da fare durante l’ultimo anno, Hailee si ritrova a partecipare ad alcune partite dei Raiders, dove verrà presa di mira dal fantastico trio. Ma questo è niente, perché durante una festa i nemici numero uno dei Raiders scoprono che lei è la sorella del capitano e, pur di distruggerlo, faranno di tutto. Quanto è disposta ancora a subire Hailee? Per quanto tempo ancora riuscirà a non spezzarsi? Cameron ha dei problemi in famiglia da risolvere e, nonostante prova in tutti i modi a farle capire che ci tiene davvero a lei, Hailee ha paura di affidare il suo cuore all’irresistibile ricevitore dei Raiders. Perché loro giocano sempre, anche con i sentimenti. E lui non lascerebbe mai la sua squadra e i suoi migliori amici per lei. Perché lei in realtà lo odia.

"Ogni carezza della sua lingua metteva un cerotto sul mio cuore, ogni bacio delle sue labbra metteva una benda sulle mie ferite."

Il Mio Pensiero

Una storia fantastica, amore e odio che si contrappongono. Vi lascerà con il fiato sospeso fino all’ultima riga. Questo è uno di quei libri dalla quale non riesci a staccarti, che devi leggere fino all’ultima parola prima di posarlo e che, appena finito, vorresti non averlo finito perché già ti mancano i protagonisti. Vengono affrontate varie tematiche che non sono da sottovalutare, come il bullismo, il cyberbullismo e di come a volte le persone ti feriscono in modi invisibili agli altri. La protagonista ha affrontato tutto questo con una grinta pazzesca, quella che chiunque in queste situazioni dovrebbe avere. Non si è fatta piegare nemmeno dalle cose più pesanti, le ha combattute. E che dire di Cameron, stronzo si ma con un cuore infinito e una forza incredibile di affrontare i problemi che molte volte la vita ci mette davanti. Anche quando tutto va per il verso sbagliato, non dobbiamo smettere di camminare.

L’autrice ha una scrittura fluida e scorrevole, ha saputo trasmettere le emozioni più profonde ed è stato come vivere ogni pagina del libro. Ho letto poche storie che mi hanno rapita così tanto e la Cotton è tra queste. Ci aspettano tante scintille con questa nuova autrice!!

Alla prossima recensione!
*Teresina*

Read more