Review Party: “Respira con me” di Carolina La Pietra

Titolo: RESPIRA CON ME

Autrice: CAROLINA LA PIETRA

Casa editrice: SELF PUBLISHING

Genere: ROMANCE

Pagine: 327

Prezzo: cartaceo: 9,99/ ebook: 0,99

Data pubblicazione: 01/09/2020

Trama

Nick ed Evelyn non potrebbero appartenere a due mondi tanto diversi.
Il primo è cresciuto in una casa famiglia, circondato da tanto amore. Tuttavia, man mano che quelli che Nick considerava come fratelli venivano adottati, il suo cuore diveniva insanabile.
A diciassette anni, qualcosa stravolgerà la sua vita, tanto da portarlo a chiudere il suo cuore per sempre.
L’infanzia di Evelyn, al contrario, è fatta di violenza. Spinta alla prostituzione a soli cinque anni dalla madre. Resiste per ventitré anni al dolore e alla vergogna, fino a quando non troverà la forza di fuggire da quel mondo in cui l’aveva spinta quella stessa donna che amava senza remore.
Sia Nick che Evelyn sentono di essere chiusi in un labirinto senza via di fuga.
Due mondi tanti diversi e pieni di dolore, riusciranno mai a incontrarsi e a viversi?

Recensione

Cari readers, oggi vi parlo dell’incredibile storia di Evelyn e Nick.

Evelyn è una ragazza di ventitré anni, in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua infanzia. Da quella che chiamava mamma, una donna senza cuore e pudore che ha costretto una bambina di cinque anni alla prostituzione. Il destino vuole che incontrerà Nick, il biglietto per la sua fuga.

" Ci definiamo specie evoluta eppure non riusciamo ad andare oltre delle stupide etichette: drogato, orfano, prostituta, ladro, nero, pazzo, barbone... Caratterizziamo le persone con una singola parola, dimenticando che ogni persona alle sue spalle ha una storia, un bagaglio di traguardi e sconfitte, una scatola piena di sorrisi e un'altra piena di lacrime, chilometri e chilometri di strade piene di bivi da scegliere nell'incertezza di aver imboccato quello giusto e nella consapevolezza di non poter tornare indietro. Non dovremo essere giudicati in base all'ultimo traguardo raggiunto ma al percorso compiuto."

Nick è cresciuto in un orfanotrofio, circondato da tutti i ragazzini che, man mano che venivano adottati, lo abbandonavano. Così ha deciso di chiudere il cuore e non lasciarci entrare più nessuno. O così credeva….

Quando Nick salva Evelyn dai suoi attacchi di panico durante il volo, capisce che non può lasciarla sola. Così le offre un lavoro a casa sua.
Per Evelyn, pur essendo restia ad accettare aiuto da un uomo, è un’occasione unica per riprendere in mano la sua vita. Perciò, alla fine, accetta.

"Eravamo due anime smarrite all'interno dello stesso labirinto e solo quando ci siamo trovati, insieme, abbiamo trovato la giusta strada per uscirne."

Quello che entrambi non sanno è che questo è solo l’inizio di un salvarsi e scoprirsi a vicenda. Il passato li farà avvicinare e il desiderio e l’amore cresceranno, ma la paura che il dolore ritorni più forte di prima, è troppo grande.

Quanto saranno disposti a sopportare, prima di combattere le loro paure?

Il Mio Pensiero

Leggere questo libro è stato travolgente. Non è una lettura leggera, ma una che ti marchia a fuoco il cuore. Un libro in cui vengono affrontati argomenti difficili da credere, perché immaginare la prostituzione di una bambina di 5 anni, risulta impossibile.

I protagonisti devono imparare ad affrontare e superare le loro paure ed i loro traumi. Evelyn dovrà combattere i suoi demoni, di notte e di giorno. Comincerà a trovare la forza negli occhi verdi di Nick e tra sue braccia. Mentre lui dovrà superare l’abbandono da parte dei suoi genitori, dei suoi amici dell’orfanotrofio e di tutte le persone che sono entrate nella sua vita.

Ho ammirato Evelyn, perché fino alla fine ha trovato un coraggio e una forza che non sapeva di avere. Quella forza che è nascosta dentro di noi, ma la paura delle conseguenze la soffoca.
Mi è piaciuto Nick, perché ha protetto una ragazza che non conosceva nemmeno, senza pregiudizi, senza darle colpe. E poi avrei voluto strozzarlo, ma sono riuscita a capire anche le sue motivazioni, il terrore di soffrire ancora, di spezzare ancora una volta il suo cuore.
Una storia piena di sofferenza, di abusi, di incubi, che poi verranno sostituiti dall’amore, dalla forza. Due anime che si sostengono a vicenda perché “goccia dopo goccia nasce un fiume, un passo dopo l’altro si va lontano”.
Purtroppo, sono davvero tante le vittime di violenza, sopratutto bambini. E la cosa più spaventosa è che ce ne sono moltissimi che non riescono a parlarne. Questo libro è un grido a favore di tutte queste persone, di chi soffre in modi che non dovrebbero nemmeno esistere. Con la speranza che nessuno più debba versare lacrime per quest’atrocità.

Per chi, come me, ha letto altro dell’autrice, può ben dire quanto sia cambiato il suo modo di scrivere. Mi ha fatta piangere ed emozionare. Sono riuscita a provare ogni emozione dei protagonisti, ho sofferto e sorriso con loro. Ha dato un finale particolare ed esaustivo. Sono sempre più convinta che non sia affatto facile trattare determinati argomenti, eppure lei ci è riuscita in un modo incredibile. Ha saputo dare il giusto valore ad ogni cosa.
La narrazione è in prima persona e il pov alternato, continuo a dirlo, per me è sempre la scelta migliore, perché ci permette di avere una visuale intera della storia.
I miei complimenti a Carolina, che ringrazio infinitamente per avermi omaggiata con la copia del suo libro!

Ci vediamo presto con una nuova recensione!
*Teresina*

Read more

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *